close
close

4 Hotel “Molise”, il Campobasso conquistato da Barbieri: vince Palazzo Cannavina

Emanuela Carusi ha ricevuto il premio di 5.000 euro da investire nella sua struttura. Da scoprire su Sky a Molise grazie agli altri tre albergatori in corsa: Antonella (Borgo Tufi), Teresa (L’Ulivo Bianco) e Luca (Antica Dimora Isernia)

Dimore storiche, casali e ampi alberghi, inseriti in un paesaggio affascinante ma ancora poco conosciuto. Il Molise, un paese da scoprire, ha avuto la sua vetrina stasera, domenica 4 settembre, grazie a “4 Hotel” su Sky Uno.il format del colosso televisivo diretto dallo chef stellato Bruno Barbieri.
Dopo la pausa estiva (nell’ultima puntata il giudice di Masterchef era ad Ischia), Barbieri ha lasciato di nuovo il Molise per mostrare un territorio sorprendente, ricco di attrazioni e soprattutto… da scoprire.
Per onorare la casa, in ogni modo, es 4 albergatori nella sfida: Antonella, numero uno di Borgo Tufi, l’albergo tentacolare che ben si presenta a Castel del Giudice; Teresa dell’Ulivo Bianco. Insieme al marito gestisce un B&B nella campagna di Montenero, a due passi dalla costa. Poi c’è Luca, direttore di Antica Dimora Isernia, una residenza nel cuore della capitale, Pentro. Ed Emanuela, artista e proprietaria di Palazzo Cannavina nell’antico borgo di Campobasso.
Assieme a te Barbieri ha soggiornato nelle strutture di cui è titolare o di proprietà e ha valutato l’esperienza in base a precisi parametri di valutazione: ubicazione, camera, colazione, servizio, prezzo, valutato con un punteggio da 0 a 10.

Protagonista della valutazione quest’anno è stata anche la sostenibilità, a cui Barbieri ha sempre prestato grande attenzione e che è stata una delle caratteristiche che la struttura ha apprezzato o meno più del giudice impassibile e sempre elegante, i cui voti sono segreti fino al vincitore viene scoperto. Il rispetto per l’ambiente e l’uso sempre più scarso delle materie plastiche sono un must che Bruno Barbieri persegue da diversi anni e con il topper – immancabile alleato del buon sonno – è diventato uno dei capisaldi della buona ospitalità, secondo allo chef Barbieri.

E alla fine a vincere è stata Emanuela Carusi di Palazzo Cavvavina

Le voci dei tre albergatori, insieme a quelle di Barbieri, le valsero il titolo migliore struttura ricettiva del Molise. Con la sua dimora storica ed i servizi offerti, anche in collaborazione con l’associazione Pro Crociati e Trinitari, Lo chef ha potuto immergersi nel Campobasso di una volta, anche passeggiando per le vie della città in abiti d’epoca e rivivendo le vicende di Fonzo e Delicata. Quindi non solo il settore alberghiero, ma anche storia e tradizione.

Un mix vincente quello ha dato a Emanuela cinquemila euro da investire nella loro struttura.

Leave a Comment