close
close

Assegni di reddito, conti correnti, movimenti e acquisti all’inizio: come funzionano e quando arriva la lettera di conferma

È chiamato VeRa e sta per Revisione dei rapporti finanziari. questo e ‘quelloalgoritmo alla ricerca di anomalie tra Entrate, conti correnti, movimenti e acquisti digitali. Dopo aver ricevuto il via libera dal ministro dell’Economia Daniele Franco e tramite garanzia di protezione dei datisarà il nuovo strumento diAgenzia delle Entrate nella lotta all’evasione fiscale. Insieme a fattura elettronica obbligatoria anche per loro Partite IVA in regime di flat tax e oltre i 25mila euro di entrate. E in onda tutti i giorni di pagamenti con carte e ATM. Con l’obiettivo di guadagnare denaro 14,4 miliardi di euro dalla lotta allo stratagemma del fisco. E per ridurlo scappatoia fiscaleo la differenza tra imposte dovute e riscosse, al 15,8% attraverso 2024. Ma ilAde userà anche i droni al censimento proprietà fantasma. Mentre raschiamento dei datio l’uso di rete sociale B. in funzione antievasione, deve ancora venire.

come funzionerà

come funzionerà l’algoritmo antievasione? La Repubblica ha dichiarato oggi che il Sogey elaborerà milioni di dati contemporaneamente. Vengono confrontati dati di conto corrente, conti immobiliari e finanziari, fatture elettroniche e riferimenti incrociati pagamenti con carta di credito Italiano. Su dati inizialmente anonimi. E solo allora si accoppieranno con i contribuenti. È qui che entra in gioco la valutazione umana. Il governo vuole ancora che i contribuenti cedano spontaneamente. Per fare ciò, invia lettere chiedendo al cittadino di pagare il conto prima che venga avviata un’indagine formale. In cui può invece difendersi e spiegare le sue possibili ragioni. Impegno esecutivo per l’Europa aumenterà alle 18:00 15 per cento inviando queste lettere. Sei atteso 2,5 milioni di lettere.

Alessandro Santoro, consulente del Ministero dell’evasione fiscale, spiega in dettaglio come funziona la procedura. “Si parte dal feedbackRegistro delle relazioni finanziarie, ovvero tutti i conti correnti. Se l’algoritmo trova discrepanze significative nel mezzo saldo all’inizio dell’anno e quello di fine anno, apparentemente non giustificato da nulla – come eredità, donazione, vendita di proprietà, profitto – allora l’amministrazione fa il primo passo. Questo è il “tipo” di Attenzione, della scrittura, dell’urgenza di spiegare o di obbedire all’anomalia. Questo standard esiste da molto tempo 2 anni, è rimasto insoddisfatto. Ora grazie anche al PNRR – lo è anche in questo caso pietra miliare del Piano Nazionale – si parte davvero».

Droni e sondaggi sui social

Santoro spiega anche che i dati che vengono incrociati sono pseudo-anonimizzati, “senza codici di controllo, crittografati. Solo nel passaggio successivo quando si passa dall’elenco al revisione iniziale delle anomalieviene quindi individuato il contribuente da contattare”. Non è questa l’unica novità riservata all’Agenzia delle Entrate. Valentina ConteLo spiega anche Santoro l’AdE userà anche i droni andare a pescare chi non paga oggi. Con particolare attenzione al settore immobiliare: “Da diversi anni l’Agenzia delle Entrate e gli stessi Comuni si occupano del rilievo di immobili non classificati e di proprietà fantasma utilizzando diverse tecnologie, tra cui i droni per scattare foto dall’alto. Un metodo che ha già portato alla realizzazione di diversi edifici».

Niente da fare invece per ora raschiamento dei dati. Questa è la possibilità che le informazioni arrivino dai social network e da internet chiedere fattura al possibile evasore fiscale. «La Francia lo utilizza da due anni, il che significa che può raccogliere dati pubblici solo su piattaforme social e web per fornire feedback. Ad esempio, puoi verificare se chi affitta casa in estate dichiara anche questo reddito. Oppure se i soggetti che offrono un’attività professionale hanno una partita IVA», spiega Santoro. Il governo Draghi aveva in mente di attuarlo dopo che il garante della protezione dei dati ha dato il via libera. Ma con la sua caduta toccherà al prossimo allenatore.

Leggi di più su Apri

Leggi anche:

Leave a Comment