close
close

Auto e furgoni elettrici, meno limitazioni di potenza e peso sulle patenti

Importanti sono le novità previste in materia di patenti di guida dal decreto legge sulle infrastrutture (D.lgs 68/2022, art. 7). Riguardano, infatti, uno dei fenomeni attuali (guida di veicoli elettrici o ibridi, anche per neopatentati), una situazione diffusa (il mancato rinnovo della patente da parte di chi vuole tornare a guidare dopo anni) e le moto.

Il peso delle batterie non ha importanza

Si estende alle patenti B (art. 167 StVO, comma 2-bis), il criterio premiante introdotto anni fa per il calcolo del carico utile dei mezzi pesanti, secondo il quale – per calcolare il peso “legale” – i chili aggiuntivi necessari per caricare un veicolo per renderlo più rispettoso dell’ambiente. All’articolo 116, comma 3, del Codice della Strada è stato ora aggiunto un comma che “sterilizza” il maggior peso dei sistemi di propulsione a combustibili alternativi elencati nell’articolo 2 della Direttiva Europea 96/53 (energia elettrica, idrogeno, gas naturale, GPL). o energia meccanica generata a bordo) su furgoni e simili.

In particolare, i “veicoli sprovvisti di rimorchio adibiti al trasporto di merci” se hanno massa massima autorizzata superiore a 3.500 kg ma non superiore a 4.250 kg possono essere guidati con normale patente B senza la necessità della UE-95 codice mostrato guida se è stato superato il test di idoneità normalmente previsto dall’articolo 116 per la guida di veicoli di tale peso senza necessità di ottenere una patente superiore (C o D).

Questa semplificazione si attiva in due condizioni: Il peso aggiuntivo (calcolato con modalità da determinarsi con decreto del Ministero delle Infrastrutture) rispetto a 3.500 kg non deve essere determinato da un maggior carico utile, ma solo dal maggior peso del sistema di propulsione alternativo rispetto ad un sistema a benzina o motore diesel; la patente di guida deve essere stata ottenuta per almeno due anni.

scopri di più

Nuovi driver

Unitamente al peso elevato, c’è un’altra proprietà dei veicoli elettrici o elettrificati: le prestazioni superiori al “normale”. Ciò rende difficile per chi ha conseguito la patente da meno di un anno, che l’articolo 117 del Codice vieta di guidare veicoli con rapporto potenza/tara superiore a 55 kW/t. Per le auto elettriche o ibride plug-in, questo limite è stato portato a 65 kW/t (compreso il peso della batteria). Ma resta il limite di potenza massima già previsto per tutte le vetture: 70 kW.

Leave a Comment