close
close

Borsa Italiana, il commento alla seduta odierna (1 settembre 2022)

Sessione negativa per Piazza Affari e per le grandi borse del vecchio continente. Le flessioni del mercato italiano sono dell’ordine del punto percentuale

business-square-redSessione negativa per Piazza Affari e per le grandi borse del vecchio continente. Le flessioni del mercato italiano ammontano a più di un punto percentuale.

Alle 10.15 il FTSEMib perde lo 0,94% a 21.357 punti mentre l’All Share è sceso dello 0,98% a 23.347 punti. I cali di Mid Cap (-1,43%) e Star (-1,72%) sono stati maggiori.

Un’altra sessione negativa ieri per i principali mercati azionari statunitensi. Il 31/08/2022 il Dow Jones ha chiuso in ribasso dello 0,88% a 31.510 punti Standard & Poveri 500 ha toccato il fondo dello 0,78% a 3.955 punti. Quella Nasdaq, è sceso dello 0,56% a 11.816 punti. Tra i migliori titoli a maggior capitalizzazione contro Meta Platforms (Facebook) +3,67%. Il gigante della rete si è ripreso dopo le recenti sessioni di vendita.

Ancora tensione sui titoli energetici. in calo dell’1,15% ENI dopo il calo più marcato di ieri. L’amico a sei zampe ha annunciato di aver versato ulteriori 340 milioni di euro come “acconto” per la tassa del 25 per cento sugli extraprofitti. Eni ha rivalutato l’importo complessivo del contributo a 1,4 miliardi dai 550 milioni precedentemente calcolati. Il corrispettivo complessivo pagato da ENI è quindi attualmente pari a 560 milioni di euro.

occhi sui titoli delle banche Monte dei Paschi di Siena (+0,5%). Come riportato questa mattina su Il Sole24Ore, i due principali advisor in materia di voto per delega hanno dato istruzioni di voto in vista dell’assemblea del 15 settembre chiamata ad approvare l’aumento di capitale dell’istituto senese. Gli advisor propongono agli investitori istituzionali (circa il 10% del capitale totale) di investire in un aumento di capitale di 2,5 miliardi di euro.

Concentrati anche su Banca BPER (-1,2%), che ha comunicato che la BCE le aveva inviato un aggiornamento sulla decisione in merito ai requisiti da rispettare a seguito dell’acquisizione di Banca Carige. BPER Banca è tenuta al rispetto del CET 1 ratio su base consolidata, nuovo requisito dell’8,47% rispetto al precedente 8,29%. Nei documenti di bilancio consolidato del primo semestre 2022 si rileva che BPER Banca ha un CET 1 ratio del 13,8%.

È in controtendenza tra i titoli a maggiore capitalizzazione Telecom Italia (+2,52%).


.

Leave a Comment