close
close

Borsa Italiana, il commento alla seduta odierna (23 settembre 2022)

Alcune idee tra i titoli bancari. Giornata decisamente positiva per il Monte dei Paschi di Siena. Mediobanca, invece, è in rosso. Vendita sul petrolio

il mercato crolla_2I principali indici di Borsa Italiana e i principali mercati finanziari europei Consolidamento in territorio negativo nell’ultima sessione della settimana. Lo ha riferito Pierre Veyret, analista tecnico di ActivTrades L’indice Stoxx 50 sta ancora flirtando con il minimo di due mesii circa 3.400 punti, scambiati all’interno di un canale ribassista di breve termine. Secondo l’esperto, il prossimo supporto si può posizionare verso 3.375 punti e 3.355 punti, il livello più basso raggiunto quest’anno. “Una rottura di questo livello sarebbe estremamente minacciosa per i prezzi in quanto aprirebbe la porta a una correzione più profonda verso 3300, 3050 punti e 2730,0 punti per lavoro straordinario”, ha avvertito Pierre Veyret.

Alle 11.30 il FTSEMib è sceso dell’1,21% a 21.535 punti dopo aver toccato un minimo intraday di 21.517 punti. Allo stesso tempo il FTSE Italia All Share ha perso l’1,2%. Segno meno anche per quelli FTSE Italia Mid Cap (-1,42%) e per Stella FTSE Italia (-1%).

Quella Bitcoin si è avvicinato a $ 19.000 (poco più di € 19.500).

Quella Spread BTP Bund si aggira intorno ai 220 punti, con il BTP a 10 anni che restituisce il 4,1%.

l’euro è sceso a $ 0,975.

Alcune idee tra i titoli del settore bancario.

Giornata decisamente positiva per loro Monte dei Paschi di Siena. Il titolo dell’Istituto senese elenca a Progresso del 4,6%. a € 0,3094. Secondo quanto scritto sul Corriere della Sera, l’amministratore delegato della banca, Luigi Lovaglio, aveva consultato informalmente i vertici di AXA e Anima Holding sulla possibilità di sottoscrivere una partecipazione nell’aumento di capitale da 2,5 miliardi di euro da considerare.

Sul lato negativo, tuttavia Medioba (-0,8% a 8.214 €). Il Consiglio di Amministrazione dell’Istituto Piazzetta Cuccia ha approvato il progetto di bilancio per l’esercizio 2021/2022, confermando i dati comunicati in data 29 luglio 2022; in particolare il risultato netto è stato di 907 milioni di euro. Mediobanca ha proposto di pagare un dividendo di 0,75 euro per azione.

Andamento negativo per i titoli del settore petroliferodopo che il prezzo del greggio a New York (contratto in scadenza a novembre 2022) è sceso sotto gli 82 dollari al barile. ENI registra un calo del 2,45% a 11.062 euro. Anche cattivo Tenari (-3,71% a 13,1 euro).

Il salto da fratelli digitali (+ 11,7% a 25,02 euro), a seguito della comunicazione dei risultati finanziari per l’esercizio 2021/2022. Il management della società ha annunciato che prevede anche investimenti per oltre 50 milioni di euro nell’anno in corso e prevede una crescita delle vendite per i prossimi due anni.


.

Leave a Comment