close
close

Chi è Yann Karamoh? Scoperta da Sabatini, non è mai esplosa tra Inter e Parma

Scopri l’ultimo acquisto del Torino: fortissimo con la palla ai piedi e un grande atleta

L’ultimo acquisto del Torino Summer Session è stato Yann Karamoh che è stato utilizzato per completare la trequarti a disposizione di Ivan Juric. Viene dal Parma a tempo indeterminato: un anno più opzione per i prossimi due. Ma chi è Karamoh? Questo è un giocatore che Walter Sabatini voleva tanto quando era all’Inter. Riuscì a prenderlo da Caen da adolescente dopo un superbo campionato di Ligue 1 e lo cedette a Luciano Spalletti. Era il 2017 e l’acqua sotto i ponti è finita, anche se Karamoh non ha dato quanto ci si aspettava, soprattutto quello di Sabatini, uno che ha sbagliato qualche tiro (tra l’altro è stato lo stesso Sabatini a tirare su Nemanja). Radonjic prima, che glielo fa comprare dalla Roma). Le cose non stavano andando molto bene per la classe ivoriana del 1998. All’Inter ha pagato a caro prezzo la poca esperienza e la giovane età, tanto da collezionare solo 18 presenze, quasi tutte concentrate nel 2017/2018; Nell’estate del 2018 è stato ceduto in prestito al Bordeaux, dove ha giocato una stagione di sufficiente qualità tra Europa League e Ligue 1.

Di ritorno dal prestito dei Girondins, Karamoh ha subito fatto le valigie e non è rimasto all’Inter. Nel 2019/2020 è stato trasferito in prestito al Parma in Serie A. Contro di lui infuria la sfortuna in questo caso: rottura del legamento collaterale e fermo macchina per alcuni mesi; il ritorno solo in estate dopo il lockdown. Tuttavia, il Parma è rimasto fiducioso nel suo potenziale e ha investito 8 milioni a settembre 2020 per allontanarlo definitivamente dall’Inter. Gli emiliani, invece, hanno saltato completamente la stagione 2020/2021 e hanno salutato male la Serie A. Nel disastro collettivo del Parma non si è salvato nemmeno Karamoh: dopo un inizio di stagione pessimo, ha saltato l’intera finale per un infortunio alla caviglia . A questo punto l’incrocio: la discesa in B con Parma o l’indebitamento su altre sponde. Ha optato per la seconda scelta e ha giocato in Turchia con il Karagümrük (attuale squadra di Andrea Pirlo), dove è stato temporaneamente allenato dall’italiano Francesco Farioli. In Turchia è stata una stagione complessivamente buona con 4 gol in campionato.

A due anni dall’acquisto del Parma, Karamoh si libera così dagli emiliani e prova a ripartire nel Torino di Ivan Juric. Nato come esterno, si adatta perfettamente anche al concetto di trequartista di Juric. Karamoh è un calciatore forte perché, soprattutto, è un grande atleta. Ha una velocità di punta notevole pur non avendo gambe eccessivamente forti e per questo non è raro vederlo correre a palla al piede. Per facilità, combina un eccellente controllo di palla con una velocità che impedirà anche agli avversari più veloci di recuperarla. Un po’ “gli infortuni, un po'” le scelte che ha fatto nel corso della sua carriera lo hanno limitato. Grazie al suo atletismo, può essere molto funzionale quando rileva un gioco di corsa.

Leave a Comment