close
close

Cosa cambia in Ferrari dopo i clamorosi errori nel box Zandvoort: l’annuncio di Binotto

Dopo i clamorosi errori commessi durante la fase di pit stop che ha deturpato la gara di Sainz al GP d’Olanda di Formula 1 2022, la Ferrari è tornata al centro delle critiche e Binotto è stato sollecitato ad agire: il boss del team ha risposto rivelando la sua posizione sulla questione Cambia di uomini nella sua squadra.

Nessun addebito per quello Ferrari al Gran Premio d’Olanda di Formula 1 2022. Dopo le debacle in Ungheria e Belgio anche in gara a Zandvoort Le Reds di Leclerc e Sainz sembravano incapaci di eguagliare la Red Bull di Max Verstappen che, anche grazie ad una fortunata Virtual Safety Car dopo lo strano ritiro di Tsunoda (che ha destato un sospetto sfociato in una volgare campagna di odio nei confronti della regina delle strategie del team austriaco Hannah Schmitz), è riuscito a migliorare la ritrovata Mercedes di George Russell (2° al traguardo) e Lewis Hamilton sono invece saliti sul podio per una decisione controversa del suo muro, per la quale era molto arrabbiato.

Se il terzo posto in finale di Charles Leclerc ha consentito comunque al monegasco di risalire sul podio a distanza di quasi due mesi dall’ultima volta (la vittoria in Austria), anche grazie alla giustificazione della sfortuna di una VSC messa in piedi poco dopo la sua prestazione al pit stop, il suo GP d’Olanda meno amaro, lo stesso non si può dire per l’altro portabandiera del Cavallino Carlo Sainz cosa era invece Vittima di una serie di insidie ​​che hanno reso la sua gara di Zandvoort un vero disastro.

All’inizio è stato il chiassoso errore a rovinare inizialmente la gara sul tracciato olandese per lo spagnolo primo pit stop con il madrileno, sceso in campo e ha ritrovato i meccanici che avevano preparato solo tre gomme invece delle quattro necessarie (Poi si scopre che il meccanico con la gomma mancante non ha avuto il tempo di raggiungere la posizione corretta per il cambio, perché un comunicazione tardiva dal muro). Un clamoroso disastro in box, poi, completato dal cannone idraulico fuori posizione distrutto dal Perez in carica.

Binotto è ancora infastidito dalle domande scomode di Vanzini sulla Ferrari: conseguenze per Spa

Come se non bastasse, l’ultimo pit-stop dello spagnolo, effettuato in regime di safety car, prevedeva un errore dato il via libera proprio mentre Alonso arriva a questo punto della pit lane costretto a fermare improvvisamente il ritmo per evitare di colpire la F1-75 del suo connazionale. errore questo costò a Sainz un’inevitabile penalità rilascio insicuro e tre posizioni nell’ultimo ordine di arrivo del GP d’Olanda (dove è stato retrocesso all’ottavo posto dopo essere passato al quinto posto sotto la bandiera a scacchi).

UN un’incredibile serie di errori che ha attirato diverse critiche nei confronti della Ferraricompreso quello del Campione del Mondo 2016 Nico Rosberg che ai microfoni Sky è stato particolarmente duro nei confronti degli uomini della scuderia di Maranello: “Oddio, Mattia Binotto continua a dire: “No, no, non c’è bisogno di cambiare niente, va tutto bene”. Quando arriverà quel giorno? Non è possibile, Anche i team di F2 o F3 fanno un lavoro migliore nella loro strategia e nei pit stop rispetto alla Ferrari – ha detto l’ex pilota tedesco –. In una gara normale, fai i box e non c’è la gomma? Ad un certo punto, devono davvero iniziare a fare dei cambiamenti“.

Un duro attacco dell’ex pilota Mercedes, al quale il boss del team Ferrari ha reagito direttamente Mattia Binotto che ha anche tradito il suo atteggiamento verso i cambiamenti nella sua squadra chiesto da Rosberg: “Primo, penso che sia facile avere una conversazione quando sei in giro. È facile criticare – ha detto il numero uno della scuderia del Cavallino dopo essere stato avvisato delle aspre critiche nei suoi confronti da parte dell’ex pilota di F1 –. ma Non cambieremo le persone: questa è la mia risposta a Rosberg.

Abbiamo persone fantastiche e questo è dimostrato La cosa più importante nello sport è avere stabilità e assicurarsi di migliorare giorno dopo giorno e gara dopo gara – ha poi proseguito Binotto, eliminando di fatto la probabilità di imminenti cambiamenti in Ferrari dopo quanto accaduto al GP d’Olanda –. Abbiamo grandi persone nella squadra e su questo non ho dubbi. Ci vogliono anni ed esperienza perché tutte le squadre raggiungano la vetta e non credo ci sia alcun motivo per cui dovrebbe essere diverso per noi.” ha infine commentato il boss della squadra, che sembra quindi pronto a proseguire senza nessun cambio nella sua squadra.

Leave a Comment