close
close

Eurobasket, Giannis Antetokounmpo incanta Milano: il primo in forum è uno spettacolo da 27 punti

Il due volte MVP dell’NBA ha entusiasmato il pubblico del forum con una performance sensazionale, anche in una notte in cui il suo tiro è mancato. Per lui 27 punti, 11 rimbalzi, 6 assist e 3 stoppate, una più determinante dell’altra, che hanno portato la Grecia alla vittoria sulla Croazia e infiammato il pubblico in tribuna

MILANO – Basta un giro veloce del Forum di Assago per capire il perché dal primo pomeriggio c’è attesa. Le maglie dei tifosi in avvicinamento allo stadio appena fuori Milano sono divise quasi alla pari: una metà azzurra in onore della Grecia, l’altra metà quella dei Milwaukee Bucks con il numero 34 in vista. Il motivo è semplice: Il Milan vuole Giannis Antetokounmpo e l’arrivo del tecnico della nazionale greca è seguito anche dai tifosi che sperano in un autografo o almeno essere abbastanza vicino da immortalare il due volte MVP NBA. Le aspettative sono così alte che nella primissima partita della giornata, quando l’Ucraina incontra la Gran Bretagna, il quadro pubblico è tutt’altro che riprovevole. Ma è solo quando la nazionale guidata da Antetokounmpo entra in campo per il riscaldamento che il forum si accende: l’ovazione arriva subito, così come il ritornello di “MVP! MVP!” sui sedili subito dietro la panchina dei greci, davanti a migliaia di tifosi (si tratta di 6.500 biglietti venduti per le due partite pomeridiane) che si concentrano solo su Giannisha salutato ogni canestro del suo riscaldamento con una piccola ovazione.

Giannis è isolato dal mondo e braccato dalla Difesa

approfondimento


Giannis guida Grecia, Croazia KO 89-85

La concentrazione di Antetokounmpo è ora totale. Il suo viso non mostra esitazioni, ogni movimento del suo riscaldamento è mirato all’obiettivo di ottenere il massimo ad inizio partita contro la Croazia, isolandosi dal mondo esterno e cercando solo il ritmo con le canzoni impostate dal dj della fabbrica milanese. Non permette schiacciate durante il riscaldamento, ma ha bisogno che suo fratello Thanasis finga di difendersi pesantemente da lui dopo un paio di errori assolutamente orribili per un giocatore del suo calibro, trova un po’ di ritmo fuori dall’arco. E infatti, la mancanza di precisione si nota anche all’inizio del gioco: Giannis sbaglia i primi colpi che spara in sospensionee la difesa croata è pronta a chiuderla con una doppietta istantanea della coppia Ivica Zubac-Dario Saric, anche se in campo Thanasis è dimenticato (e stanno pagando il fratello maggiore di famiglia Antetokounmpo per aver sorpassato la Grecia con cinque punti di fila inizio difficile). Tyler Dorsey sfrutta appieno lo spazio dato dalla presenza di Giannische ha segnato 20 punti nel solo primo tempo e ha concluso come capocannoniere della partita con 27. A fine partita, l’allenatore croato Damir Mulaomerovic gli mostra “il vero giocatore che ci ha ucciso”. pur dicendo che era nel complesso soddisfatto del lavoro svolto su “un giocatore speciale come Antetokounmpo”.. E non puoi biasimarlo.

Giannis Antetokounmpo Croazia Croazia - Grecia Grecia FIBA ​​​​​​​​Eurobasket 2022, Milano Fase a gironi FIP 2022 Milano, 02/09/2022 Foto MarcoBrondi // CIAMILLO-CASTORIA
Croazia Croazia – Grecia Grecia

Il Forum si accende al ritmo di Giannis

Basta poco per trasformare il forum in un piccolo Pireo o un piccolo Oaka: La folla greca è molto calda, con il segmento dei tifosi all’angolo che lancia cori e il resto degli spalti che risponde a tono. In campo Antetokounmpo, almeno nel primo tempo, corre a lato della partita: il tiro da fuori non entra e ci pensa soprattutto servire compagni liberi sul perimetro. Coach Itoudis lo mette al centro del gioco e del campo: ogni azione inizia nel suo muro o in ricezione, anche se la usa come “manovra diversiva” e trova sul limite il fedele Sloukas. Solo un binomio tra i due è celebrato da uno sguardo d’intesa tra l’allenatore e il suo miglior giocatore, che almeno senza accorgersene, flirta con la tripla doppia (12 punti, 7 rimbalzi e 4 assist) in un primo momento da marce basse. Ma anche così, non può essere tenuto lontano dal ferro: La Croazia è costretta a mandarlo in linea ed è positivo in serata (9/11 alla fine), anche se qualcuno sugli spalti sta provando a contare i secondi necessari per fare il tiro, come i fan dei Miami Heat (e non solo) nei playoff NBA.

L’andamento del secondo tempo segue quello di Antetokounmpo: quando arrivacome canestro e fallo all’inizio del secondo tempo, tutta la Grecia lo segue e il foro si accende; quando si spegnesoprattutto su un tiro esterno che non vuole entrare (0/4 su tre), La Croazia trova nuove energie e torna indietro più di una volta. Tuttavia, sono le mosse difensive di Antetokounmpo che alla fine decidono il gioco. Giannis esce dal nulla per alcuni clamorosi muri che annullano i canestri già realizzati dalla Croazia e cambiano l’inerzia del gioco: uno su Bojan Bogdanovic così repentino da apparire nascosto dietro il palo, almeno dalla posizione da cui si guardava la partita; il secondo libera un tre dall’angolo di Jaleen Smith a fine partita (l’ultimo ad arrendersi dai croati con 23 punti) mentre iniziava a saltare con i piedi fuori dall’area dipinta, stendere ogni 221 centimetri del suo braccio pasto lo spazio che lo separava dal tiratore croato. Una partita difensiva suggellata da un altro suo sprint: Campo divorato con un palleggio, fallo subito, canestro in continuità, pubblico in delirio e bacio sulla scritta HELLAS sulla maglia. Nel mezzo e nel momento più difficile del quarto periodo ce n’è anche uno Schiacciata in testa dopo un assist di Nick Calathes per +4 a 46 secondi dalla fine, chiudendo di fatto il punteggio: È l’ultimo atto di quella che si potrebbe definire una prestazione normale (27 punti, 11 rimbalzi, 6 assist, 3 stoppate, 24/9 al tiro e 9/11 di netto in 28,5 minuti), ma che non ha nulla di normale quando uno dei tre o quattro migliori giocatori del mondo è in campo. E il forum che va in estasi per l’MVP è ai suoi piedi. Aspettando domani e la sfida con l’Italia.

.

Leave a Comment