close
close

F1: in casa trionfa anche Verstappen, podio Leclerc ARRIVI E CLASSIFICHE – F1

Un nuovo trionfo, l’ennesimo, in casa, a conferma se c’è ancora domanda per il Campionato del Mondo di Formula 1 2022 che ha già il suo nome. In vista della marea arancione di Zandvoort, Max Verstappen è il più forte di tutti: parte dalla pole position e conduce quasi sempre una gara con sicurezza tra virtual e safety car dietro l’angolo. A una settimana dal GP d’Italia di Monza, l’olandese volante passa in vantaggio a 109 punti su Charles Leclerc, che chiude una gara al di sotto delle aspettative sul terzo gradino del podio dietro una bellissima Mercedes, quella di George Russell. Quarto Lewis Hamilton Protagonista di una prova brillante, ma qualche sfortuna nelle fasi cruciali. La rossa di Carlos Sainz è stata solo ottava alla fine e ha pagato due errori fatali ai box, prima il ritardo dei meccanici nel cambio delle gomme, poi un “rilevamento pericoloso” che è costato allo spagnolo cinque secondi di penalità. Nella top 5 c’era Sergio Perez con la seconda Red Bull davanti a Fernando Alonso, che guida sempre positivamente l’Alpine, e Lando Norris con la McLaren.

Per Verstappen si tratta della sua trentesima vittoria in carriera (quarta consecutiva, decima quest’anno e seconda al GP d’Olanda): un terzo dei suoi successi in carriera è arrivato nel 2022 e un terzo l’anno scorso. Ora ha 310 punti in classifica, con un enorme margine su Leclerc e Perez (insieme a 201) a sette gare dalla fine della stagione. Il trionfo odierno del loro idolo dopo la pole di ieri ha entusiasmato una marea di spettatori arancioni, la stragrande maggioranza dei centomila presenti alla pista affacciata sul Mare del Nord. “Non è stata una gara lineare, ho dovuto spingere tutto il tempo – ha detto Verstappen, anche lui in testa dall’inizio alla fine -. Ho dovuto spingere tutta la gara. C’erano safety e virtual safety car, ma noi ha preso le decisioni “C’è sempre un punto interrogativo in questi casi, ma è andata molto bene. Quando abbiamo rimontato gli switch abbiamo trovato un grande passo. Abbiamo parlato tanto di una possibile ripartenza: con la banca alla curva 1, c’è una retrocessione molto forte ed è così che siamo riusciti a tornare in testa e vincere la gara di casa è qualcosa di speciale.

Era già l’anno scorso. Quest’anno ho dovuto sudare di più, ma è stato un weekend incredibile, sono davvero felice di aver vinto il GP d’Olanda e di essere olandese”. Leclerc è contento del terzo posto, che dopo una gara difficile ha danneggiato i danni dell’ultima part Limited Il GP, grazie alla safety car, ha costretto al ritiro l’Alfa Romeo di Valtteri Bottas. Il monegasco ha montato rapidamente le gomme rosse e ha superato la Mercedes di Hamilton portandola al terzo posto. Francamente, penso che sarebbe stato difficile fare di meglio – ha spiegato Leclerc -. Siamo stati sfortunati con la safety car virtuale ma non so se avrebbe fatto la differenza. Max è stato troppo veloce e la Mercedes ha volato con gomme dure mentre faticavamo a trovare il feeling. Nel complesso dobbiamo accettare questo terzo posto. La lotta per il titolo? Ora il divario è molto grande. Facciamo una gara alla volta e vediamo cosa è possibile”, ha concluso il pilota Ferrari. Adesso tutti a Monza dove le Reds sono chiamate ai supplementari anche su una pista che le Red Bull preferiscono.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA