close
close

Fabio Fognini analizza la nuova sfida contro Rafael Nadal

Fabio Fognini, quasi inaspettatamente, si è regalato un altro match agli US Open, di importanza importantissima e sicuramente più grande dell’esordio. I Blues, a volte sotto di due contro Aslan Karatsev, hanno trovato l’energia per reagire e vincere la partita nel quinto set decisivo.

Un successo che gli ha dato molto morale, ingrediente fondamentale per affrontare il fianco successivo contro il nemico Rafael Nadal.

Le parole dei due protagonisti

Ai microfoni del SuperTennis, entrambi hanno espresso il loro pensiero prima di scendere in campo giovedì.

Il ligure ha commentato il comunicato: “Sono contento, una partita a due ma nonostante tutto sono riuscito a vincerla. È sempre bello e sono contento di aver dato a me stesso un’altra opportunità di suonare qui a New York in futuro”, ha analizzato.

Poi l’attenzione si è spostata sul nuovo avversario: “Sarà molto bello. Anche se gli ultimi due anni sono stati abbastanza deludenti (se possiamo usare quell’aggettivo) perché i risultati non sono arrivati ​​e di conseguenza ho vinto poche sfide nel ranking mondiale. Lo vedo come una ricompensa per me.

Queste sono le gare che mi tengono ancora in vita, anche perché senza dubbio amo giocare. Avere una partita contro di lui sarà complicato, forse alcuni giocatori possono iniziare da favoriti in questo momento.

Sono felice di poter capire qual è il mio livello e anche il suo. Cercherò di combattere nel miglior modo possibile”, ha commentato. Il 35enne ha ricordato l’indimenticabile battaglia di quella competizione nel 2015: “Le statistiche sono da abbattere, non so se è stato il primo o il secondo a batterlo in un torneo del Grande Slam, con due parziali svantaggi.

Che l’avessi fatto in quella notte magica a New York era ovviamente qualcosa che io e molti italiani ricordano ancora. Sarà una lotta dura, cercherò di giocare bene le mie carte e rendere il suo gioco un po’ più difficile.

Lo conosco molto bene, ho vinto un paio di volte e perso in molte occasioni. Alla fine, sono felice e scontento di affrontarlo”, ha concluso Rafa. Rafa ha anche detto: “Partita difficile. Fabio ha vinto una bella sfida al suo esordio.

Siamo in un Grande Slam, quindi ogni gara ha delle insidie ​​ed è complicata. Tutto il mondo gioca bene a tennis, devo sempre migliorare e giocare bene per poter vincere contro di lui. Vedremo come va”, ha sempre detto a SuperTennis.

Leave a Comment