close
close

Fermati al Nord Stream, i prezzi del gas sono alle stelle al mercato di Amsterdam. L’OPEC+ taglia le forniture di petrolio per aumentare i prezzi

La chiusura “indefinita” del Gasdotto Nord Stream 1 fuori Gazpromdeciso ulteriormente venerdì sera dopo gli annunci del G7 limite di prezzo all’olio ea Ursula von der Leyen sul tetto al prezzo del gas, travolto i mercati. Quando le contrattazioni sono riaperte, il prezzo ad Amsterdam è salito alle stelle 289 euro per megawattoracon un aumento di oltre 30% rispetto a meno di 215 euro alla fine di venerdì. Vale la pena ricordare che i futures TTF sono il punto di riferimento per i prezzi del gas in Europa. Poi il prezzo ha iniziato a oscillare, rimanendo sempre sopra i 250 euro e tornando a metà mattinata Zona 245. È probabile che anche il prezzo del petrolio salga di nuovo, in questo modoOpec+il gruppo dei paesi alleati produttori di petrolio, a cui appartengono Russialo ha annunciato ridurre le proprie scorte all’economia mondiale 100.000 barili al giornosottolineando la loro preoccupazione per i prezzi del greggio, che sono crollati a causa dei timori di recessione.

Il portavoce del Cremlino, Dmitrij PeskovA sua volta, ha affermato che i problemi con le forniture di gas all’Europa tramite Nord Stream continueranno fino a ritiro delle sanzioni chi lo impedisce manutenzione di macchine la conduttura. A Peskov è stato chiesto se fosse possibile confermare che la questione del pompaggio del gas da parte del Nord Stream dipendeva interamente dalle sanzioni e che le forniture sarebbero riprese solo se fossero state alzate o indebolite: “Certo – ha risposto – sono proprio le sanzioni che impediscono la manutenzione del dispositivo”.

Nel frattempo, l’instabilità energetica ha conseguenze anche a livello monetario. l’euro ha raggiunto il livello più basso negli scambi con il dollaro Americanoscendere inferiore a 0,99. La valuta europea perde lo 0,70% a 0,9884 contro la valuta statunitense: questa è la livello più basso del dicembre 2002. All’annuncio è legata anche la caduta dell’euro Volareprima del fine settimana, sul taglio delle consegne di gas Germania e in Europa. La lenta flessione dell’euro nei confronti del dollaro è proseguita dall’inizio dell’anno, appesantita daincertezza economica innescato dopo l’invasione russa dell’Ucraina.

Dopo lo stop al gasdotto e la decisione comunicata dall’Opec+, i mercati azionari europei restano pesanti: l’indice di settore chiude la seduta in ribasso dello 0,62%, bruciando 58,7 miliardi di capitalizzazione. in flessione Francoforte (-2,22%), Milano (-2%), Parigi (-1,2%), Madrid (-0,88%) mentre è piatto Londra (+0,09%).

Leave a Comment