close
close

Ferrari, sembri Allegris Juventus, ora in pericolo anche il 2° posto in classifica: l’analisi olandese dopo il GP

Max Verstappen a Singapore ha potuto celebrare la sua seconda Coppa del Mondo. Non aveva mai vinto quattro gare di fila. Nel suo paese d’origine riuscì a far impazzire l’esercito arancione. Ora è irrefrenabile come Leao per la difesa dell’Inter. La Ferrari, invece, è più simile alla Juve di Allegri: non va più in attacco. Ci imbroglia in qualifica e poi scompare in gara.

Ha seguito lo stesso copione dal Gran Premio d’Ungheria. In 24 ore il sogno si trasforma in un incubo con i distacchi finali che variano a seconda della lunghezza del percorso. Anche su una pista che sulla carta avrebbe dovuto essere favorevole alla F1-75, la Ferrari non riusciva a trovare il ritmo per stare vicino alla Red Bull. sempre più lento della Mercedes.

GP d’Olanda

Quadro di valutazione: Verstappen implacabile, Ferrari con dolore alle gomme

IERI ALLE 17:15

I pasticci nelle scatole hanno acceso i social media, ma non hanno influito molto sui profitti. La Ferrari non trova più il giusto equilibrio che ha permesso a Leclerc e Sainz di essere molto veloci, di raccogliere pole position e di non consumare troppo le gomme in gara, dove senza guasti meccanici o errori ai box, le vittorie sarebbero state molto di più potrebbe essere. Un fatto che si ripete dal Gran Premio d’Ungheria, l’ultimo prima dell’introduzione della direttiva tecnica per combattere le focene, che concorderebbe con Binotto quando afferma che non è colpa di questa direttiva se la Ferrari ha perso è andata.
Ma cosa sia successo davvero è un mistero. Binotto è tornato a recitare il “dobbiamo capire” che lo rese molto popolare nei bozzetti di Crozza. Ma quest’anno fa ancora più male perché la Ferrari è protagonista del campionato fino all’Ungheria ora è la terza forza sulla linea. I piloti hanno perso il feeling con la F1-75. In qualifica hanno recuperato grazie al grip extra delle gomme fresche e morbide, ma in gara sono bastati pochi giri a Verstappen per volare via.
Ora c’è il rischio di perdere anche il secondo posto nel campionato costruttori. La Mercedes è tornata a quota 30 punti e più veloce ora, anche se, come dice Hamilton, è un’auto molto divertente. Fortunatamente per la Ferrari in Olanda, anche la Mercedes ha commesso i suoi errori strategici, altrimenti Leclerc avrebbe rischiato di cadere dal podio. A partire da Monza, sarebbe auspicabile un segnale forte. Ma chi ci assicura che tra una settimana Binotto riuscirà a capire il male oscuro di questa Ferrari?

Crozza, il nuovo personaggio è Binotto: “Crisi Ferrari? Colpa dell’allarme”

GP d’Olanda

Ferrari, al pit stop di Carlos Sainz manca la gomma: “Oh mio Dio!”

IERI ALLE 13:36

GP d’Italia

GP d’Italia F1 2022: Orari Direct TV e Live Streaming

10 ORE FA

Leave a Comment