close
close

Gli anelli del potere: chi è lo sconosciuto? Alcune teorie | tv

Quando sono apparse le prime voci sul personaggio interpretato Daniel WeymanIl Signore degli Anelli: Gli anelli del poterefu chiamato “Meteorman” perché si diceva che sarebbe atterrato sulla Terra di Mezzo come un meteorite.

Il primo trailer della serie ha deciso di mostrare proprio quella scena, e i fan delle opere di Tolkien hanno subito iniziato a chiedersi quale personaggio potesse essere: un volto familiare presente nei romanzi o un personaggio che è proprio come è stato creato lo stesso Pelopiedi che incontra in il primo episodio?

straniero 1

chi è lo straniero

Ecco, ora che i primi due episodi della serie sono disponibili su Prime Video, è il momento di fare alcune ipotesi. Con una doverosa premessa: la natura de Gli Anelli del Potere, essendo una serie TV, impone che ci saranno uno o più misteri da svelare nel corso della stagione. Uno di questi è senza dubbio: dov’è Sauron? L’altro è chiaro: chi è questo misterioso sconosciuto?

Durante le due puntate si diffondono alcuni indizi e lo spettatore è invitato a coglierli e ad avere idee, ma ovviamente la verità la sapremo solo se proseguiamo la visione e questa scoperta, questa scoprirepotrebbe essere uno dei momenti più soddisfacenti della stagione.

Quello che sappiamo finora dello sconosciuto

In uno degli ultimi momenti del primo episodio, vero e proprio climax emotivo, una palla di fuoco attraversa i cieli di Arda e cade in mezzo al Rhovanion, la terra selvaggia dove vivono i Pelopiedi. Nori (Markella Kavenagh) corre a vedere di cosa si tratta e nel cratere trova una persona di dimensioni umane in fiamme. Insieme alla sua riluttante amica Poppy (Megan Richard), manterrà segreto lo sconosciuto durante il secondo episodio. Poche parole che pronuncia. Sentiamo solo: “Mana úrë”, che in Quenya potrebbe significare “che cos’è il calore?” o “Benedetto la Fiamma” (nota: l’autore non è un esperto elfico, e quando parlò con Leith McPherson non aveva ancora visto il episodi!).

Ci sono varie ipotesi su chi potrebbe essere lo straniero. Ne abbiamo formulati due, più un terzo più vago.

Lo sconosciuto è Gandalf o un mago blu

Il primo personaggio che mi viene in mente è che è Gandalf. Questo perché ha un aspetto che potrebbe ricordare vagamente l’Istari descritto da Tolkien: è senza dubbio un personaggio molto potente, ha i capelli grigi e la barba ispida, lo vediamo addirittura comunicare con le lucciole. Non solo, a un certo punto scolpisce nel legno una runa che potrebbe ricordare un’altra runa ben nota ai fan de Il Signore degli Anelli:

runa straniera
Runa Gandalf

Se i sottotitoli dell’episodio digitano erroneamente “Mana úrë” ed è effettivamente “Mána úrë”, la frase potrebbe significare “calore benedetto” o “calore benedetto” e potrebbe essere un riferimento al fuoco segreto citato da Gandalf in La Compagnia dell’Anello.

Ovviamente, una cosa va notata: nei libri di Tolkien, Gandalf appare nella Terra di Mezzo nella Terza Era. La serie, invece, si svolge molto prima, durante la Seconda Era. Tuttavia, questo non significa che Gandalf non esistesse nella Seconda Era: egli è infatti un Istari, e mentre era a Valinoir fu chiamato Olórin.

Non è escluso che gli showrunner abbiano deciso di prendersi delle libertà e di introdurre Gandalf in questo momento (si dice che per ragioni di logica narrativa, i tempi lunghissimi in cui si svolgono gli eventi della Seconda Era vengono compressi), ma sembra un gioco un po’ eccessivo.

Invece, potrebbe sempre essere un altro mago, ma non Gandalf. Oltre ai tre Istari più famosi e già visti anche nell’esalogia di Peter Jackson (Saruman il Bianco, Gandalf il Grigio, Radagast il Bruno) ci sono altri due personaggi chiamati i Maghi Blu: Alatar e Pallando. Né Le storie incompiute Si dice che giunsero nella Terra di Mezzo nella Terza Era, anche per aiutare nell’opposizione a Sauron, e furono inviati nel Profondo Oriente dai Valar Oromë, ma di loro si sa molto poco e non si sa nemmeno cosa è successo a loro. In un altro libro, I popoli della Terra di Mezzo, si dice che siano arrivati ​​nella Seconda Era, all’incirca nel periodo in cui l’Unico Anello fu forgiato. È possibile che gli showrunner abbiano deciso di includere un personaggio simile a Gandalf nella serie, ed ecco perché iconicoispirato da uno degli scritti di Tolkien, suggerendo così uno dei due maghi blu, forse Alatar (che significa “il secondo venuto”)?

anelli del potere straniero

Lo straniero è Sauron

Gli showrunner della serie lo hanno detto esplicitamente nelle ultime settimane: Sauron potrebbe essere dove meno ce lo aspettiamo. Molto probabilmente, il Signore Oscuro verrà svelato alla fine della prima stagione, magari in una versione sorprendente. Ricorda che negli scritti di Tolkien, Annatar riuscì a nascondere la sua identità mostrando gentilezza verso gli elfi. Infine, nel prologo de La Compagnia dell’Anello, la frase “ma erano tutti ingannati” sarà letteralmente al centro della storia Gli anelli del potere.

Potrebbe essere allora lo straniero? È un’ipotesi improbabile, ma non può essere del tutto esclusa. Il potere esercitato da questo personaggio sembra difficile da controllare, il più delle volte dorme e da sveglio fatica a comunicare con il Pelopiedi. Sembra essere un altro tratto che lo lega all’Istari, che incarnandosi dovette riapprendere molte cose attraverso l’esperienza. Ma in alcune scene della seconda puntata lo vediamo usare i suoi poteri con risvolti anche oscuri (le povere lucciole non finiscono bene e l’incidente al piede di Largo non sembra casuale), e in sottofondo si sente della musica che fa , nell’album della colonna sonora (che è però una suite trasversale dell’intera stagione), è presente nel brano intitolato Sauron. Non solo: il suo arrivo coincide con la caduta della foglia a Lindon.

Lo sconosciuto è un nuovo personaggio

Ci sono persone che sospettano che lo sconosciuto sia un altro Maia, Tilion (il custode della luna). Ma potrebbe anche trattarsi di un personaggio del tutto di fantasia, uno dei tanti della serie a cui gli sceneggiatori uniranno tratti importanti che alimenteranno la cospirazione di Pelopiedi (anche apparentemente di fantasia, poiché si sa molto poco del Pelopiedi e le prime piste vanno alla Terza Era).

Cosa ne pensi? Diteci nei commenti!

Tutte le informazioni su The Rings of Power sono disponibili nella nostra scheda.

Leave a Comment