close
close

Gli anelli del potere di Galadriel risponde alle critiche al cast femminile

Dopo una lunga e snervante attesa Il Signore degli Anelli: Gli anelli del poterel’attesissima serie basata sulle opere di JRR Tolkien sarà finalmente disponibile su Prime Video.

Non essendo legato a nessun particolare romanzo di Tolkien, Gli anelli del potere potrebbe goderne uno grande libertà narrativa. Come sappiamo, la trama della serie si basa principalmente sulle appendici de Signore degli Anellied è ambientato nella seconda era della Terra di Mezzo, migliaia di anni prima degli eventi della trilogia di film di Peter Jackson, esattamente nella terza età.

Qui vediamo le versioni più giovani di alcuni noti elfi già familiari ai fan della saga, tra cui il giovane Galadriel, interpretato dall’attrice britannica Morfydd Clark e il giovane Elrond interpretato da Robert Aramayo. Vedremo anche Sauron e assisteremo alla nascita dei famigerati anelli da lui forgiati per schiavizzare tutti i popoli liberi della Terra di Mezzo.

Un’opera che si può senza dubbio definire ambiziosa, ma sin dal rilascio delle prime immagini ufficiali la serie è stata oggetto di alcune critiche in merito alla scelta del cast e alla rappresentazione di alcuni personaggi. là parte tossica del fandom ha infatti smentito la presenza di nane ed elfi femmine con un colore della pelle diverso da quello a cui siamo abituati, argomenti che sono nuovamente oggetto di discussioni sui social in concomitanza con l’uscita della serie.

Tuttavia, il giovane interprete di Galadriel non si adatta, e come riportato da Viceversalaconico definisce il critica della diversità presentato nella serie come un mucchio di “sciocchezze”:

Tolkien era una persona molto complessa che ha creato un mondo molto complesso e questa idea che tutti possano presumere di sapere esattamente cosa vogliono o vogliono non ha senso secondo me.“.

I critici dell’operazione non hanno mai mancato di esprimere le loro opinioni Per riflettere sulla nuova serie sviluppata da Amazon, citando temi come razza, storia e altro. Tuttavia, alcuni dei più grandi studiosi di Tolkien del mondo furono coinvolti nella realizzazione della serie per assistere gli autori e valutare l’assenza di conflitto con il canone delle opere.

Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere è disponibile su Prime Video a partire da oggi, venerdì 2 settembre.

Fonte: ScreenRant

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Leave a Comment