close
close

“Grande prestazione e super personalità! Kvara con il massimo potenziale, a Kim piace molto Kou…”

Spalletti a Dazn: "Grande prestazione e grande personalità!  Kvara al massimo potenziale, a Kim piace molto Kou..."

TuttoNapoli.net

© Foto tratta da www.imagephotoagency.it

Luciano SpallettiIl tecnico del Napoli, parlando al microfono dopo aver battuto la Lazio Roma dazn: “Oggi sono molto soddisfatto perché abbiamo giocato una partita forte contro una squadra forte. In questi confronti puoi vedere quanta luce fai. Al di là dei primi minuti, dove abbiamo fatto girare male la palla, con nervosismo e frenesia, poi abbiamo aggiustato alcune misure e fatto una grande partita”.

Il processo di crescita sembra essere in pieno svolgimento. “Stasera hanno fatto benissimo perché in ogni momento hanno trovato le misure per una Lazio che ha qualità nel dribbling. E poi è venuta fuori quella personalità, quel carattere che abbiamo. Ogni tanto siamo un po’ timidi ci perdiamo nella pigrizia nelle sciocchezze che non possono succedere per il livello di calcio che vogliamo giocare. Ma la squadra ha fatto bene in tutto, è rimasta un po’ sbilanciata e ha fatto ripartenze. Vogliamo proporre il calcio e prendere decisioni da giocatore importante”.

Ora quali sono le differenze con Kvaratskelia in campo? “Quello che ha giocato prima è Insigne, uno che sapeva dribblare con la squadra, che ti ha reso facile dribblare nella metà campo avversaria quando eri in possesso palla. Ha poco più di uno contro- uno, in È un uomo e ha ancora delle qualità, è molto tecnico, ha bisogno di fare un po’ di esperienza, è un ragazzo molto dolce, un ragazzo molto bravo, uno di quei ragazzi che a volte non vuole trovarsi in situazioni perché ce l’ha questa timidezza. Napoli, la Champions e per l’alto in Italia bisogna diventare un po’ di più, come si dice a Napoli, ‘facce di…'”.

Quando hai visto Kvaratskelia per la prima volta, cosa hai pensato? “Quando lo vedi camminare, è tutto traballante, tutto sussultato. Se poi gli metti la palla tra i piedi, può correre bene all’interno e all’esterno. Soffre di contatto fisico ma ha una qualità e una pulizia nei calci e nell’addomesticamento di tutto ciò che gli manda che ha le qualità di un grande calciatore, un grande calciatore.

Che soprannome diamo a Kim? Sembra un comandante diverso. “Questo viene davvero come lui. Oltre ad essere un bravo ragazzo e tutto il resto, ha quella forza e determinazione dei grandi profili. Deve ancora trovare delle uscite, delle linee di passaggio in costruzione. Quello che riesce a trovare perché l’ha fatto finora. È abituato a combattere in fase difensiva, ma ha anche la velocità e la tecnica per uscire e giocare e raggiungere la superiorità numerica.

La vittoria di quest’anno ha più sapore o quella della scorsa stagione? “Ogni vittoria ha gusto, ci sono sempre tre punti. Abbiamo già buttato via una partita, con il Lecce non abbiamo fatto come speravamo. Non possiamo permettercelo, altrimenti rischiamo di confonderci. Il circondario”. è uno di quelli che vogliono il massimo subito, quando il processo di crescita è lento si hanno più dubbi. aria diversa. L’impostazione deve essere questa.

Leave a Comment