close
close

“In F2 funzionano meglio della Ferrari, servono cambiamenti”

L’ex iridato critica il lavoro del caposquadra della scuderia di Maranello: “Fino a quando diremo che va tutto bene? Dobbiamo intervenire”. Binotto va dritto: “La squadra non verrà ritoccata, è importante mantenere la stabilità”

Federico Mariani

I ricordi dei trionfi della Ferrari in F1 all’inizio della stagione sembrano lontani. Dopo un inizio frizzante, con i successi di Charles Leclerc al debutto in Bahrain e nel Round 3 in Australia, il Cavallino ha fermato il galoppo verso il titolo tra problemi di affidabilità, errori del pilota ed errori di strategia. Mattia Binotto, team boss della squadra rossa, è sempre più oggetto di critiche, da ultimo da parte dell’ex campione del mondo Nico Rosberg, campione del mondo con Mercedes nel 2016.

affondo

Il tedesco figlio d’arte prende spunto dalla gara in Olanda, dove la Ferrari ha masticato amaramente tra un terzo Leclerc, ma mai in rissa, e un Carlos Sainz trattenuto da un lentissimo pit stop. Quindi ai microfoni di SKY UK: “In una gara normale è impossibile non trovare le gomme ai box. Mattia Binotto continua dicendo che non ha bisogno di apportare modifiche perché tutto sta andando bene. Ma quando verrà il giorno? Non è possibile andare avanti così”. Rosberg colpisce duro: “Anche i team di Formula 2 o Formula 3 fanno un lavoro migliore della Ferrari quando si tratta di strategia e pit stop. Ad un certo punto, devono davvero iniziare a cambiare”.

rivoluzione

Rosberg, infatti, è convinto che sia necessaria una riorganizzazione dell’organizzazione della Ferrari: “Una delle cose che si dice spesso è che Binotto è un tecnico; Pertanto, a volte si potrebbe suggerire che sia necessario un gruppo dirigente composto da un tecnico e un responsabile delle operazioni”. Un cambiamento che, secondo Nico, sarebbe importante anche per lo sviluppo: “La macchina è già un po’ fuori ritmo in gara. L’abbiamo visto a Spa e l’abbiamo rivisto in Olanda. Quindi inizi a fallire. Devono assicurarsi di sviluppare l’auto nella giusta direzione”.

Rispondere

Le parole di Rosberg sono arrivate a Binotto, che ha espresso ancora una volta il suo punto sui microfoni di SKY UK: “Non cambieremo nessun elemento, questa è una risposta diretta a Nico”. Continua Mattia: “La stabilità all’interno di una squadra è fondamentale, così come la capacità di migliorarsi gara dopo gara. Sono convinto che abbiamo gli uomini per farlo, su questo non ho dubbi”. Adesso si torna in pista, domenica torneremo in azione, quella è Monza.



Leave a Comment