close
close

Juve preoccupata per Di Maria davanti al PSG

FIRENZE – Abbasso la Champions League e la Missione di Parigi. Le operazioni del PSG sono iniziate già ieri pomeriggio dopo il pareggio contro la Fiorentina ma prenderanno vita soprattutto nelle prossime ore. Martedì la Juventus esordirà in Europa, contando contro Messi e compagni. Prima di considerare la strategia da perseguire nel Parco dei Principi, Massimiliano Allegri deve valutare le condizioni di almeno tre potenziali proprietari. Mentre Adrien Rabiot ha saltato la trasferta di Firenze dopo aver subito un doloroso colpo alla coscia contro lo Spezia nei giorni scorsi, la partita di Angel Di Maria al Franchi è durata appena 45 minuti. Mentre Danilo, sempre più in testa alla linea di fondo, è rimasto in campo fino alla fine della partita ma ha stretto i denti per un dolore alla caviglia.

Gol di Milik e Perin ipnotizza Jovic, ma non solo: la Fiorentina ferma la Juve

Guarda la galleria

Gol di Milik e Perin ipnotizza Jovic, ma non solo: la Fiorentina ferma la Juve

“Angel, lo abbiamo sostituito per precauzione, vedremo la situazione nelle prossime ore”., ha spiegato Allegri prima di tornare a Torino con la squadra. Non è ancora scattato l’allarme per quanto riguarda il PSG e non è nemmeno detto che suonerà. Dipenderà dalle sensazioni di Fideo, che aveva già saltato Sampdoria e Roma per un infortunio al muscolo flessore e ieri ha subito una botta al polpaccio, oltre alle valutazioni di Allegri e dello staff medico dopo l’allenamento di oggi. C’è stato un cauto ottimismo sul PSG ieri sera, ma la cautela rimane all’ordine del giorno in alcune parti della Continassa. Avere o non avere Di Maria nel Parco dei Principi non è un dettaglio. Non tanto perché il 34enne argentino è uno degli ex più attesi, ma perché il Fideo è garanzia di qualità e soprattutto è abituato a giocare in quelle grandi serate di Champions League. A tutti questi motivi si aggiunge il desiderio di Angel di sfidare gli ex compagni di squadra. Oggi dimostrerà se l’esterno bianconero può realizzare il desiderio. Ma non si correrà alcun rischio. Sì, perché la priorità, vista l’impresa in vista del Mondiale in Qatar, è non perdere Di Maria per un altro periodo dopo l’esordio contro il Sassuolo.

Juve, ironia sociale dopo il pareggio contro la Fiorentina: Allegri protagonista FOTO

Guarda la galleria

Juve, ironia sociale dopo il pareggio contro la Fiorentina: Allegri protagonista FOTO

Discorso simile per Danilo. Il fatto che il brasiliano abbia terminato la partita di Franchi fa ben sperare per martedì. Rabiot, invece, è cresciuto al PSG ed è preso in giro dal bivio di Parigi. Per non parlare della superiorità fisica, dell’intensità e degli spasmi del francese sono armi che metterebbero la Juventus più che a suo agio contro le stelle del PSG. Se nelle prossime ore non ci saranno guasti, Allegri può fare affidamento sul suo pupillo. Sono però già certe le assenze dell’infortunato Szczesny (sempre il turno di Perin) e dei ricoverati Federico Chiesa e Paul Pogba. Ieri l’ex Manchester United ha condiviso via social gli ultimi progressi: dopo essersi allenato in piscina, ha iniziato a correre sul tapis roulant.

Riposa a Parigi

Una cosa è certa: a Parigi la Juventus potrà contare ancora su capitan Leonardo Bonucci, in campo negli ultimi minuti a Firenze e, soprattutto, su un riposato e levigato Dusan Vlahovic dopo gli anni ’90 trascorsi in panchina contro la Fiorentina. In corsa per un posto da titolare anche il giovane Fabio Miretti, che ieri è entrato nel secondo tempo.

Pogba corre sul tapis roulant: il ritorno è vicino

Guarda il video

Pogba corre sul tapis roulant: il ritorno è vicino

Iscriviti al Campionato Fantasy Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Leave a Comment