close
close

“La Juve deve cambiare mentalità”

FIRENZE -“Alla fine ero arrabbiato perché volevo che la partita finisse perché la Fiorentina mi metteva pressione. Anche se abbiamo subito un cross facile e un tiro in porta su cui Perin ha parato bene, avremmo potuto sfruttare meglio alcuni contropiedi con la loro alta difesa. Tuttavia La partita è stata chiusa nel primo tempo. Serve un cambio di mentalità, avevamo le palle pesanti, cosa che non succede dieci volte in una partita, ed è in quei momenti che si morde il fiammifero. Ma non potevamo, e questo è il nostro unico rimpianto. Ma i ragazzi hanno giocato bene, poi è uscito Di Maria, Paredes, ci siamo aggiustati, ma c’era una bella atmosfera. Ora abbiamo il quinto risultato decente consecutivo e ora pensiamo alla Champions League, poi alle prossime due in campionato prima dell’intervallo”. Questo, ai microfoni di Dazn al termine della partita di Franchi, pareggiata 1-1, l’analisi del tecnico bianconero Massimiliano Allegri.

Fiorentina-Juve, Allegri: “Dal 2-0 all’1-1… il calcio è bestiale”

“Quando è uscito Di Maria ho dovuto mettere su Cuadrado e lui lì ha lottato, Paredes è rimasto finché ha resistito, poi ho messo su Fagioli e Miretti. Sono molto contento del risultato. Nella ripresa siamo scesi , ma in tale Al momento è normale che le partite si perdano anche a Firenze. Dal nostro 2-0 all’1-1 con un rigore contro… il calcio è bestiale. Finché non capiremo che il pallone della Juventus è diverso da quello di tante altre squadre, rischiamo, con tutto il rispetto, di passare dal doppio al pareggio. E i giochi cambiano. Oltre a gestire la palla, questo tentativo di trattenere piuttosto che cambiare il gioco mi ha infastidito. Ci sono state 2-3 situazioni prima della palla di Miretti oltre la linea per Kean che sono state clamorose dove bastava giocare palla ed entrare al terzo passaggio, invece siamo tornati indietro. Nonostante questo, ripeto che sono soddisfatto del risultato”.

Allegri su Vlahovic in panchina: “Ho fatto solo 5 cambi…”

“Il calo nel secondo tempo? Oggi abbiamo giocato con Di Maria uscito da due allenamenti, Paredes appena arrivato, Bonucci ha fatto metà allenamento ed è dovuto entrare nell’ultimo quarto d’ora… Ci sono ragazzi che sono 5° Partite giocate ogni 2 giorni di seguito. Non è facile. Prendiamo le cose positive. Quelle partite rischiano di perdere in altre situazioni e noi invece siamo vicini alla vittoria. Intanto andiamo 2-0 poi magari perdiamo 3-2 , ma è più difficile. Vlahovic in panchina 90′? Non ho potuto apportare più di 5 modifiche. Alex Sandro ha avuto un problema al flessore, Paredes era cotto, Di Maria è uscito in contropiede. Mi erano rimaste due sostituzioni e ho preferito usare Kean che poteva darmi più profondità e poi Milik è abile in quelle situazioni. Vlahovic si è riposato e sarà pronto per le prossime partite. La quota Scudetto? Non è molto alto al momento. Si alzerà in piedi quando qualcuno inizia a giocare a lungo, speriamo che siamo noi.

Gol di Milik e Perin ipnotizza Jovic, ma non solo: la Fiorentina ferma la Juve

Guarda la galleria

Gol di Milik e Perin ipnotizza Jovic, ma non solo: la Fiorentina ferma la Juve

Iscriviti al Campionato Fantasy Tuttosport League e vinci fantastici premi!

Leave a Comment