close
close

L’autogol di Audero e Doig rispondono alla perla di Caputo

Prima vittoria per Cioffi: la rete di Caputo al 40′ risponde con l’autorete di Audero e la zampa di Doig a fine primo tempo

Cioffis Hellas Verona festeggia la vittoria in rimonta contro la Samp di Giampaolo: finisce al Bentegodi 2-1 a favore di Scala, bravo nel rispondere al gol di Caputo a 40′. Il vantaggio della Samp si sgretola cosìAutogol di Audero al 45′ e dal tap-in di doig al 48′ del primo tempo. Il Verona ottiene così la prima vittoria in campionato e vola a 5 punti, mentre la Samp resta ancorata a 2.

LA PARTITA
Al Bentegodi partono due squadre ridotte di dimensioni per il mercato estivo – e quindi partenze di campionato tutt’altro che clamorose – gioco di scacchi regalando i primi tre punti della loro stagione. Giampaolo, che ha notato una certa inadeguatezza nei nuovi arrivati, punta su una rosa composta interamente da giocatori che hanno giocato lo scorso anno. Cioffi, invece, scommette sulle fasce – Doig e Terracciano si riveleranno figure chiave.

Il primo tempo è caratterizzato da tattiche serrate e meticolose fasi di apprendimento, fino al blitz che porta al punto di non ritorno: a 40′ caputo Si ritaglia un corner proibito nell’area veronese e lancia un tiro insostenibile per Montipò. La perla Samp, però, va a fuoco vivo: la squadra di Cioffi non si demoralizza, anzi, fa saltare la carica. Al 45′ il Terracciano classe 2003 è preciso nel rilasciare l’aerofreno di Henry, che va a sbattere prima sulla traversa e poi sulla schiena Audero irrompe inconsapevolmente nella sua stessa porta. Il rovesciamento degli Scaligeri arriva nei tempi di recupero: un connubio tra Lazovic e Lasagna su un vicolo lascia sguarnita la porta della Samp, e Doig assiste con facilità. Tre gol in otto minuti e partita più viva che mai quando è tornato nello spogliatoio.

Nella ripresa è proprio il Verona ad aprire una vera ripresa in area Samp. Audero è costretto a fare una manciata di miracoli per tenere a galla la sua squadra: l’ex portiere della Juve sbarazza fuori dalla porta due auto da corsa da un Doig straripante, respinge due tiri ravvicinati di Lazovic e ipnotizza Veloso faccia a faccia. I suoi sforzi però sono vani: la reazione della Samp è arrivata troppo tardi e solo alla fine gli uomini di Giampaolo sono riusciti ad allarmare Montipò. All82′ Gabbiadini sfiora il palo con un rasoterra dal limite, e al 90′ Caputo spezza un goloso diagonale sull’esterno della rete. Al Bentegodi chiude con il rammarico della Samp, che ancora non ha bandito i fantasmi di Salerno, e la gioia del Verona, estromesso dalla zona retrocessione.

TESTIMONIANZE
Davidowicz 5
: I movimenti di Caputo gli fanno venire le vertigini. L’attaccante della Samp ha bisogno di sempre meno tempo, è in difficoltà. Non è proprio il suo giorno, esce all’inizio del secondo tempo.
Terrazin 7: Fa bene le cose semplici e il campo lo premia. Compound, scarica un cross con il tachimetro per il colpo alla testa di Henry. Non male per il 2003.
cane 8: si mangia volentieri i prati concessi dalla Samp sulla sinistra, e nel momento cruciale si fa trovare puntuale. Piena potenza.
Ferrari 5: incerto sugli interventi fondamentali, viene superato da Enrico sull’1-1 Scaligero.
Sabir 5: I gialloblù entrano subito in azione, fatica a trovare la posizione per segnare fino a demoralizzarsi sui palloni più facili.
Caputo 7: ci vogliono 40′ al carburatore, poi c’è un suono acuto da cineteca. Spara da un’angolazione inaccessibile e il gioco è sbloccato.

LA TAVOLA
VERONA-SAMPDORIA 2-1
Verona (3-5-2):
Montipo 6; Coppola 6,5, Hien 5,5, Dawidowicz 5 (1. Gunter 6); Terracciano 7 (Hongla 43), Veloso 6 (40 Depaoli), Ilic 6 (28 Tameze 6,5), Doig 8; Lazovic 7, Lasagne 6 (28. Kallon 6); Enrico 7°
Disponibili: Chiesa, Perilli, Faraoni, Verdi, Hrustic, Ceccherini, Djuric, Cabal, Sulemana, Cortinovis. Appendice Cioffi 7
Samdoria (4-3-1-2): Audero 6,5; Berezzynsky 5.5 (27° Léris 5.5), Ferrari 5, Colley 6.5, Augello 6; Rincon 6:5, Vieira 6 (27 Villar 6), Verre 5:5 (15 Djuricic 6:5); Sabiri 5 (34 Pussetto 5:5); Quagliarella 5,5 (15. Gabbiadini 5,5), Caputo 7.
A disposizione: Ravaglia, Amione, Conti, Murillo, Yepes, Murru. Allevamenti Giampaolo 5
arbitro: Valeri.
segni: 40′ Caputo (S), 45′ Audero (S) aut., 48′ Doig (V)
ammoniti: Ilic (V), Heinrich (V); Sabiri (S), Colley (S)

LE STATISTICHE
• Il Verona non vince una partita di Serie A dallo scorso 21 gennaio (contro il Bologna) dopo essere andato in svantaggio.
• Il Verona non vince una partita casalinga in Serie A dal 4 aprile (1-0 contro il Genoa).
• La Samp è la squadra che ha perso più trasferte in Serie A nel 2022 (10).
• Il Verona è l’unica squadra che ha due giocatori nati dopo l’1/1/2001 con almeno un gol in questo campionato (Kallon e Doig).
• Nelle ultime tre stagioni di Serie A (dal 20/21), il Verona ha incontrato sei giocatori nati dopo il 01/01/2000, almeno due in più rispetto a qualsiasi altra squadra in quel periodo.
• Doig è il terzo difensore a segnare al suo debutto da titolare con il Verona in Serie A nell’era della vittoria da tre punti.
• Josh Doig è il secondo giocatore scozzese, dopo Joe Jordan, a segnare con il Verona in Serie A (esordio nel Campionato 1983/84, sempre in casa contro la Samp).
• Josh Doig (20 anni e 109 giorni) segue Alberto Gilardino (18 anni e 102 giorni) il 15/10/2000 contro l’Udinese.
• Josh Doig è il più giovane straniero ad aver segnato almeno un gol in Serie A in questa stagione.
• Francesco Caputo non segnava in trasferta in Serie A dal 23 aprile, nemmeno contro il Verona.
• Tomás Rincón ha fornito più assist in questo campionato (due) rispetto ai due set completi precedenti (uno tra il 20/21 e il 21/22 in totale).
• Tomás Rincón ha assistito a un gol in due partite consecutive di Serie A (due con la maglia del Torino) per la prima volta da gennaio 2020.
• Diego Coppola è l’unico giocatore nato dopo il 1/1/2003 ad aver giocato più di due partite in questa Serie A (quattro, almeno due in più di chiunque altro).
• Il Verona è l’unica squadra in questo campionato ad avere almeno cinque giocatori diversi nati dopo il 01/01/2001 e ad avere almeno una partita da titolare in questa Serie A.

Leave a Comment