close
close

L’Inter prende Acerbi e completa la lista dei giocatori ‘maturi’: è il rigore di Zhang a gravare sul futuro per salvare il presente

Simone Inzaghi ha il centrale molto desiderabile, il pedina mancante a completare la rosa nerazzurra, che ha reclamato per tutta l’estate e che negli ultimi giorni è andata sempre più rafforzandosi: Francesco Acerbi è un nuovo giocatore dell’Inter. È il prescelto dell’allenatore che lo ha già allenato durante il suo allenamento Lazioavere un sostituto per Stefan de Vrij. Numericamente, riempie il vuoto che ha lasciato Andrea ranama nelle intenzioni di Inzaghi è un difensore affidabile essere inserito molto più spesso girisoprattutto in una stagione in cui si gioca ogni 3 giorni (non per così dire) e di poterlo fare anche io titolare se de Vrij mi accusasse di nuovo la resa diminuisce visto nell’ultimo campionato.

Per questo voleva Inzaghi solo Acerbi: il più classico di Seconda mano sicurocon il suo 34 anni e il 322 giochi importare Un campionato. Un giocatore pronto da usare quando serve senza troppe preoccupazioni. Il ragionamento del tecnico è legittimo e anche Correttamente. La scelta di Amministrazione nerazzurra un po’ meno: con l’arrivo di Acerbi, l’Inter completa la rosa giocatori maturi. Non è solo un gioco di parole: anche prima dell’arrivo dell’ormai ex centro Lazio, secondo le informazioni mercato di trasferimento il nerazzurro è il secondo rosa più vecchia di Un campionatodietro solo la Samp, con un’età media di 28,2 anni. La classifica creata da mercato di trasferimento è particolarmente significativo perché ne tiene conto solo giocatore impegnato in quei primi giorni.

Certo, pensa soprattutto all’Inter Samir Handanovic di alzare l’età media della squadra con i suoi 38 anni. Poi c’è Edin Dzeko a 36 anni, ma hanno già più di 30 anni anche De Vrij, D’Ambrosio, Darmian e Mkhitaryan. Brozovic lo farà a novembre. Nei colpi di scena di Inzaghi, invece, il giovane: gli unici che possono davvero essere considerati tali sono raul Bellanovache ha giocato solo undici minuti finora, ad es Cristiano Asllaniil vero colpo al futuro di questo mercato nerazzurro.

errore Questo divario è dovuto principalmente all’azienda: austerità stabilito dal Presidente Stefano Zhang Ha forzato Beppe Marotta e Piero Aiuto, d’accordo con Inzaghi, di fare di necessità virtù. Per riempire il buchi in squadra e provalo rafforzarloinfatti, senza poter spendere un euroera di base scommetti su zero parametri e occasioni. Certo, se vuoi rimanere competitivo in queste condizioni, devi fare dei sacrifici, ad esempio quando vendi Cesare casadei al Chelsea. Quindi sì Il futuro è ipotecato per salvarli Eccomi qui: Acerbi servirà per un anno o due, ma poi non si può rivendere. Lo stesso vale per i vari Dzeko e Mkhitaryan. I casi di Vidal e Sanchez insegna che questi giocatori sono destinati a diventare un peso morto in primo luogo livello dei salari. Se la struttura non decide di farlo modificare corsoa investire per vendita o restituzione, l’Inter sarà presto costretta ricostruire tutto completamente nuovo.

Leave a Comment