close
close

L’Italia soffre, ma vola ai quarti di finale. Cuba ad eliminazione diretta

Gli Azzurri faticano nei primi set grazie alla grande giocata di Herrera, ma sanno reagire e vincere. Il risultato è una sinfonia a tre colori: 3-1 e passaggio di turno. Ora Francia o Giappone

Lui sorride‘Italia negli ottavi di finale del Mondiale di Pallavolo: Gli Azzurri soffrono, ma battono 3:1 (25:21, 21:25, 26:24, 25:18) Cuba. La squadra centroamericana, trainata da un magnifico Herrera (23 punti), vince il secondo set e mette in difficoltà il campione d’Europa che reagisce bene nei tempi successivi. Trascina Romanò ma è l’esperienza di Anzani a cambiare la sfida nel momento più complicato. Azzurri ai quarti di finale contro Francia o Giappone.

L’Italia vola ai quarti Campionato mondiale di pallavolo: Il campione europeo ha sconfitto l’insidioso Kuba 3:1 (25:21, 21:25, 26:24, 25:18) e ora aspetta il suo rivale. Primo set molto combattuto: gli Azzurri sono rimasti a lungo in vantaggio solo per subire la reazione degli avversari disegnati da uno strepitoso Herrera (totale 23 punti) e da Simon. Cuba a +2, ma Giannelli La corsa suona e arriva il pareggio: la partita si fa nervosa, con alcune decisioni controverse del collegio arbitrale, ma l’Italia sa stare in gioco e poi segna il break decisivo. Il primo set è azzurro, con il punteggio di 25-21 e ottime giocate di Lavia e Romanò. Cuba prova subito a rimettersi in gioco e ci riesce in un secondo set complicato per i ragazzi di Fefé De Giorgi: tanti errori al servizio e tanto nervosismo da parte dei nostri portabandiera che giocano sul 25-21, questo è il primo set che hanno ha perso i Mondiali dopo tre partite e mezzo e scuote la Nazionale: Giannelli, Micheletto ei suoi compagni sanno come reagire dopo lo svantaggio iniziale del terzo set e soprattutto dopo che Kuba riesce ad annullare due match point e a pareggiare il risultato. L’Italia conduce 2:1 e conquista il terzo terzo con 26:24.

L’inizio della quarta parte è scioccante: Cuba avanti 5-1, De Giorgi Sta giocando l’accusa aggiungendo l’esperienza di Anzani, e ha ragione. L’Italia si scuote e costruisce un vantaggio convincente come una formica, mettendo sotto pressione l’avversario: Azzurri al 15:12, vantaggio che manda in tilt Cuba, i campioni d’Europa che odorano di preda e aumentano la qualità del loro gioco: sette match punti e vittoria finale con il punteggio di 25-18, tre set a uno. L’Italia vola ai quarti di finale del Mondiale dove trova la vincente Francia-Giappone.

Leave a Comment