close
close

LIVE TJ – BONUCCI in conferenza: “Domani è importante ma giochiamo la qualificazione contro il Benfica”. ALLEGRI: “Pogba tornerà a gennaio. Giocano Bonucci, Vlahovic, Rabiot e Perin”

Massimiliano Allegri e Leonardo Bonucci sono intervenuti alla vigilia della partita contro il PSG. TuttoJuve.com seguirà l’evento in diretta:


Inizia a parlare Leonardo Bonucci


Che partita ti aspetti domani?


“Domani sarà una partita importante e bella. Sarà una partita complicata e poi voglio sorridere. Sappiamo tutti di che pasta è fatto l’allenatore e le sue parole dovrebbero allentare la tensione della partita. È una partita in preparazione”. Domani è una partita importante, alla lunga giocheremo la qualificazione contro il Benfica. Giocare qui con questo campione è fantastico”.


A proposito di Mbappé?


“E’ un giocatore stratosferico. Ha tutto e ha dimostrato di poter diventare il migliore del mondo. Il futuro e l’età sono dalla sua parte. Sono sicuro che lo voglia per via della sua mentalità e del modo in cui parla”. continua a crescere. Giocando contro di lui, Messi e Neymar sarà dura. Ci vuole un lavoro di squadra per fermarli”.


Si parla molto di Pogba in Francia…


“E’ una star mondiale, come molti giocatori del PSG e della Juve. I suoi eventi non riguardano me. Ho visto Paul concentrarsi sulla sua strada per il recupero e poi c’è stato un cambio di programma. Ci manca e speriamo di averlo presto .”


Hai giocato poco in questa stagione?


“Domani sarà un grande orgoglio farlo. Giocare in Champions a 35 anni è un grande incoraggiamento. Voglio essere un modello, poi è il mio primo anno da capitano e voglio portare la Juve dove merita. Il mi ha fatto l’allenatore”. svolgere compiti specializzati davanti alla Fiorentina. , ma dobbiamo essere pronti. Sarà una sfida bella e intricata, queste competizioni possono essere affrontate con un vero divertimento. Sognavamo di giocare a giochi come questo quando eravamo bambini, dobbiamo tenere la palla e inseguire l’avversario come quando eravamo bambini. Volevo metterlo nella mia testa. Quando c’è molto divertimento e un importante spirito di squadra in gioco”.


Avere due ex giocatori del PSG sarà un vantaggio?


“Non avere Di Maria sarà per noi una perdita importante. Non solo per il livello del giocatore, ma in spogliatoio è importante per il suo entusiasmo e la sua energia. Non averne è una perdita importante. Paredes è appena arrivato, ma ha personalità”. Questo ci dà esperienza internazionale e rafforza il carattere della squadra”.


Cosa manca alla Juventus?


“Ho preferito vederlo dall’interno. Abbiamo cambiato molti giocatori. Dobbiamo riscoprire la mentalità e il DNA della Juventus e capire cosa significa indossare questa maglia. Sono convinto che riporteremo la Juventus al top”.


I giovani hanno capito i messaggi?


“Ci sono tanti giovani qui, se ci sono è perché meritano di giocare alla Juve. Abbiamo tutti fatto questo percorso di crescita professionale e umana. Imparano molto. Miretti? È cresciuto qui, lui lo sa”. quello che è la Juventus è sempre pronto a trovare”.


Hai sentito parlare di Chiellini?


“La scorsa settimana: insieme abbiamo giocato tante partite come questa, per fortuna ne abbiamo anche vinte tante. Ma fa parte del passato, ora dobbiamo pensare alla grande prestazione che abbiamo fatto contro un grande PSG, contro grandi giocatori e siamo qui con la consapevolezza di voler fare qualcosa di importante”.


Fine della conferenza stampa di Leonardo Bonucci


Massimiliano Allegri inizia a parlare


Cosa possono darti Paredes e Di Maria?


“Paredes e Di Maria sono giocatori eccezionali e ci daranno una grande mano sia tecnicamente che professionalmente. Sono molto contento”.


Qualche mese fa si parlava del suo incontro con Luis Campos…


C’è gratitudine e amicizia tra noi, ma Cherubini, Arrivabene e Nedved si sono occupati del mercato. Con Campos c’è stata solo una discussione su alcuni giocatori. Riconosce molto bene le loro qualità”.


Come sta Maria?


“Con il senno di poi non andiamo da nessuna parte. L’ho fatto giocare allo Spezia perché aveva bisogno di una scossa. Domenica è stato meglio ma portalo a Parigi e rischialo per una partita con tante altre partite importanti fino a novembre. No”. … Altrimenti perde le sue condizioni fisiche e ciò non servirebbe a nulla”.


Che partita ci sarà contro il PSG?


“Domani inizia la Champions, ma per passare il turno servono 10 punti. È una buona partita giocare contro una squadra eccezionale e faremo una bella partita. Poi vanno segnati 10 punti, indipendentemente dal fatto che siano 3 domani o 3 il prossimo”. Sono sempre 10 punti. Domani sarà divertente perché la Champions regala emozioni diverse. Per noi è un orgoglio esserci, perché queste sono aperture ancora più belle. Il PSG è una delle squadre più forti, per me è la favorita numero uno per vincere la partita. Maestro. Per noi dobbiamo essere cresciuti. Dobbiamo progredire, poi comincerà una nuova Champions League. Quindi dobbiamo fare un passo alla volta e dobbiamo migliorare. , ma ci siamo fermati lì ed è per questo che dobbiamo migliorare. Niente è deciso ora, dobbiamo solo migliorare e lavorare.


Pogba Vera opera…


“Pogba aveva fatto una scelta conservatrice, ora lo ritroveremo a gennaio. Difficilmente ci sarà prima di novembre e dobbiamo essere realisti. Anche se le cose non ci piacciono. Da venerdì penseremo alla Salernitana”.


Non sei d’accordo con l’operazione che sta subendo Pogba?


“Questa mattina è sceso in campo per la seconda volta, si è licenziato e poi ha deciso di operarsi. Spero che torni da noi prima del Mondiale, ma mancano ancora 45 giorni all’inizio del Mondiale. Il mondo però , la coppa non è un mio problema, il problema con la Juventus è che torna a gennaio.


Chi sta rientrando?


“Giocano Bonucci, Vlahovic, Rabiot e Perin. Poi devo vedere quali sono le condizioni per Alex Sandro e Paredes. Devo capire chi sta giocando in attacco”.


Ci sono problemi a perdere tempo con Pogba?


“Da qui guardi avanti. Il passato non si cambia: quando prendi una decisione è giusta, poi devi vedere se è stata presa bene o male. Non pensiamo se o forse l’avremmo fatto… Ora pensiamo solo a fare una bella partita domani”.


Qual è il valore della Juventus in Europa?


“Non è una Juventus con un valore ‘falso’ senza giocatori. Dico che se facciamo le cose per bene possiamo creare pericoli al PSG. Dobbiamo lavorare per fare bene entro il 13 novembre e poi cercare di recuperare per raggiungere”. a gennaio. Tutti erano in buona forma. Paredes ha fatto una buona partita a Firenze, ma nei mesi precedenti aveva giocato solo 45 minuti. Non ho portato Di Maria qui perché si è allenato poco e lo ha lasciato da parte per un po'”. Non è così, ora dobbiamo lavorare bene per creare le condizioni per questa stagione, che è diversa, ma le stagioni saranno in Marzo deciso. Ma domani non c’è la finale”.


Che partita ci sarà domani?


“Ho detto che sarà una prova importante in un grande stadio. Domani la partita passerà alla gestione del pallone perché loro hanno molta tecnica. Serviranno delle precauzioni e quando avremo palla non dobbiamo subire gol”. perché in campo aperto sono ancora più forti”.


Cosa dobbiamo fare contro Messi, Neymar e Mbappé?


“A prescindere dalla loro posizione, sono giocatori eccezionali. Dobbiamo essere bravi a limitarli quando hanno palla e soprattutto quando abbiamo palla noi”.


Il Convegno Allegri si conclude qui

Leave a Comment