close
close

LIVE TMW – PSG, Mbappé sul caso Pogba: ‘Mi ha chiamato, mi fido del mio compagno’

18.00 – Uno dei migliori giocatori al mondo, Kylian MbappéModera la partita contro la Juventus. Lo fa dalla sala stampa del Parco dei Principi, al fianco di Christophe Galtier: con Lionel Messi e Neymar sarà il leader dell’attacco del Paris Saint-Germain nella prima stagione in Champions League.

Segui la conferenza stampa in diretta su Tuttomercatoweb.com.

Ti dà fastidio che la gente parli di te fuori dal campo?
“Quello che succede vicino al campo non ha importanza, la cosa più importante è quello che succede in campo”.

Hakimi è partito bene: cosa ne pensi delle sue gare?
“Deve mantenere il bisogno che ha in questa stagione, è tornato con intenzioni diverse, con la voglia di tutti i giorni. Si è adattato l’anno scorso ma contiamo molto su di lui, è tornato con la voglia di mostrare, di cosa è capace “Con la difesa da tre punti sarà uno dei primi a beneficiare del nuovo sistema, può fare ancora di più”.

Come è cambiato il tuo ruolo dalla proroga di maggio?
“Ho la stessa cosa della scorsa stagione: esibirsi in campo, essere decisivo e provare a vincere tutti i trofei”.

Parliamo del caso Pogba: può cambiare il tuo rapporto con Paul?
“No. No, perché oggi preferisco credere alle parole di un giocatore. Mi ha chiamato, mi ha detto la sua versione, la sua parola è contraria a quella del fratello. Mi fido del mio compagno di squadra, per il bene della squadra. Già qualche problema, lo farei come non aggiungerne altri”.

Vlahovic può diventare uno dei “grandi” come te?
“E’ di grande qualità, è riuscito a confermarsi uno dei migliori della generazione. Può fare di più, meglio, anche se ha già dato molto. Solo il futuro lo dirà, io non corro .” nessun rischio nel dire che sarà un attaccante chiave.

È questo il progetto che ti è stato suggerito?
“Non sono il momento e il luogo per reagire e non sono la persona giusta per farlo. La cosa migliore che puoi fare è parlare di Champions League”.

Come prenderai i saldi di questa stagione?
“Più facile a dirsi che a farsi, ma dobbiamo fare un passo indietro. Come giocatori, abbiamo l’ambizione di segnare gol e lasciare il segno. L’allenatore ha una visione globale, dobbiamo fidarci di lui. Se la soluzione migliore è fare un passo giù.” “Accetteremo: seguiremo l’allenatore, lui è il capitano. Potrò non avere un bel sorriso, ma sarà la sua scelta migliore”.

Il PSG non ha mai vinto con la Juventus.
“E’ una partita importante: è importante battere big come la Juventus. La stagione europea inizia bene, davanti ai nostri tifosi, ora tocca a noi. Adesso dobbiamo lavorare bene, è il momento giusto per iniziare questa partita”. Avventura europea”.

Chi è il rigorista?
“Vedremo. C’è sempre una discussione aperta, vediamo come va il gioco. Siamo entrambi pronti, se Neymar spara, spara, se dice il contrario per quella fase del gioco, sparo”. Con tre attaccanti così devi condividere la torta della partita”.

Com’è il rapporto con Neymar?
“E’ il sesto anno… Ci siamo sempre rispettati, ci sono stati sempre momenti freddi, a volte eravamo vicini, altri erano migliori amici. È la natura del nostro rapporto. Rispetto il giocatore che rappresenta e per il suo significato. La vita non è lineare, può succedere”.

Hai sempre avuto ambizioni: vincere questa Champions è una di queste?
“Voglio vincere sempre. Tutti sanno che il mio obiettivo è fare quello che posso, poi la Champions è difficile. Le grandi squadre si sono rafforzate, hanno conquistato giocatori di prim’ordine. Lotteremo, diventeremo nostri Fai il tuo meglio vincere”. .”

18.07 – Si conclude qui la conferenza stampa di Kylian Mbappé.

.

Leave a Comment