close
close

Matrimonio a Capri in grande bellezza per Osanna con Sorrentino in festa

Dopo Villa La Ginestra, selezionata per il “Welcome Cocktail”, Massimo OsannaDirettore Generale dei Musei del Ministero della Cultura, ha co-scelto Villa Lysis per il suo matrimonio nella grande bellezza di Capri Gianluca de Marchi, Imprenditore romano e co-fondatore di Urban Vision, azienda che si occupa di pubblicità e restauro artistico, ma ha anche un passato di attore.

Ecco perché gli Oscar celebrano il matrimonio Paolo Sorrentinoecco perché il mondo del cinema è così fortemente rappresentato tra gli ospiti: Salma Hayek, Riccardo Scamarcio, Valeria Bruni Tedeschi e Serena Dandini con il marito musicista Lele Marchitelli e Valeria Golino ha anche assistito alla coppiaManuela Arcuri e Alessandro Preziosiil produttore Piero Valsecchi accompagna la moglie Camilla. Ma c’è anche Mirta Merlino Con il compagno Marco Tardelli c’è anche il mondo della cultura, del ministero, dei musei: l’ex direttore della Madre Pier Paolo Forteil Segretario Generale del Ministero della Cultura A parte Nastasi con la moglie Giulia Minoli.

L’appuntamento per la salita degli ospiti al Tiberio sarà fissato al punto di ritrovo nella piazza ai piedi del campanile intorno alle 17:15, con le hostess pronte ad accompagnarli a destinazione. A piedi – una bella escursione, da qui la raccomandazione di indossare scarpe comode, molte signore avevano “ballerine” nelle borse – o su quattro ruote. Il Sindaco di Napoli Gaetano ManfrediSi arrampica su un tram elettrico, anche con la moglie: ce ne sono di privati, ma ce ne sono anche forniti dal comune. Nella piazza ad accogliere tutti ci sono figure in abiti tradizionali isolani, anche uno Pulcinella. L’isola è accogliente come sempre, un matrimonio qui è sempre stato un matrimonio, indipendentemente dal sesso di chi si sposa, coronando il proprio sogno d’amore. Forse scegliendo Capri come loro location, Osanna e De Marchi hanno voluto anche sottolineare la tradizione caprese di una comunità aperta, mai conservatrice, mai omofoba.

Gli sposi sono in abito grigio e papillon, Sorrentino indossa la fusciacca tricolore, dopo il rito si toglie anche la giacca, fa caldo. La villa è blindata, accesso a paparazzi è proibito in teoria, la cerimonia radical chic è annunciata online, ma bandita da sguardi indiscreti. Ma dopo il fatidico “sì” e il solito cocktail, tutti – circa due o trecento persone – devono lasciare la villa per raggiungere Paolino. La discesa, così come la precedente salita, è accompagnata dalla banda folcloristica Bella Capri, tradizionale per chi decide di sposarsi sul monte dedicato a Tiberio. Il ristorante ha preparato un buffet ad hoc: bomba di Paolino, crudo di pesce mediterraneo, ravioli al limone, pesce al limone, torte, dessert e buffet di frutta. Un sacco di vino, champagne e liquori.

Poi un viaggio a Villa Bismarck per stare alzati fino a tardi. E per chi soggiorna sull’isola, oggi è tempo di relax, sempre a Villa Bismarck, sempre ospiti di Danilo Iervolino, con accesso privato al mare. Sempre fuori dalla vista dei paparazzi, ma non dei nostri fotografi.

Leave a Comment