close
close

Meta prepara la rivoluzione di Facebook, WhatsApp e Instagram

Fino ad ora il Il mondo dei social era libero per gli utenti. La ragione? Facile: in realtà noi siamo il prodotto e per essere precisi i le nostre preziose informazioni personali da vendere alle aziende. Tuttavia, il futuro sarà molto diverso. La stampa americana ha rivelato che Meta sta per iniziare un’importante rivoluzione: laIntroduzione di servizi a pagamento su tutte le principali piattaforme della sua galassia.

I social media sono stati una macchina da soldi per anni. I simboli per eccellenza del settore erano Mark Zuckerberg ed essere Facebook. Il giovane imprenditore americano creò rapidamente un colosso attraverso le acquisizioni Instagram nel 2012 per $ 1 miliardo e WhatsApp 2014 per 19 miliardi di dollari. Un’ascesa sfrenata che lo ha reso uno degli uomini più famosi e più ricchi del mondo.

ma Il “giocattolo” potrebbe essere rotto o almeno non è più quello di una volta. E ciò portò Zuckerberg a prendere la clamorosa decisione di cambiare il nome del suo impero: Metà. Non un termine scelto a caso, ma con il preciso scopo di indicare la scommessa su cui l’imprenditore punta tutto (o quasi): il Creazione del Metaverso. Mondo virtuale che dovrebbe soddisfare la fame di vendite e profitti del loro gruppo.

Quella Tuttavia, Metaverse è ancora molto lontano e per rispondere alle esigenze del presente, Zuckerberg ha scelto di intraprendere un percorso meno futuristico, che, al contrario, ricorda molto la old economy: la massiccia introduzione di servizi a pagamento su tutte le principali piattaforme della galassia o Facebook, Instagram e WhatsApp.

Secondo il quotidiano americano Il bordo, Meta ha creato un’organizzazione di prodotto per identificare e creare “possibili funzionalità a pagamento”. Il cambio di rotta è stato comunicato ai dipendenti tramite una nota interna. Viene chiamata la nuova divisione Nuove esperienze di monetizzazione e al timone c’era Pratiti Raychoudhury, già Direttore della Ricerca.

Le entrate di Meta provengono quasi interamente dalla vendita di spazi pubblicitari nelle sue app. Lo scorso luglio, la società ha annunciato il mercato primo calo di vendite nella sua storia. Dietro i freni concorrenza crescente le altre piattaforme (su tutti TikTok) e il ha introdotto nuove impostazioni sulla privacy di Apple sul sistema operativo iOS, che impongono restrizioni all’utilizzo dei dati personali degli utenti e penalizzano la pubblicità online mirata (mirata), vero punto di forza di Facebook.

Zuckerberg è arrivato anche così lontano Acquista pagine di annunci sui principali giornali americani (New York Times, Washington Post e Wall Street Journal) per criticare apertamente Apple. La mossa, ovviamente, non ha portato particolari risultati, e quindi ha costretto l’azienda a cambiare strategia.

Secondo The Verge, l’obiettivo di Meta è rendere le funzionalità a pagamento un flusso di entrate chiave in un periodo di 5 anni.

Al momento non si conoscono i dettagli operativi della strategia. Anche secondo The Verge, questa è l’idea alla base di Meta Ci sono opportunità per sviluppare nuovi tipi di prodotti ed esperienze che le persone sarebbero disposte a pagare.

A meno che non ci siano sorprese clamorose il pagamento non dovrebbe essere per le funzionalità esistenti ma altri servizi saranno sviluppati dalla nuova divisione.

Il condizionale è ovviamente d’obbligo e, soprattutto, legatoPerformance del conto profitti e perdite e di conseguenza aAndamento del titolo a Wall Street.

Per tutto il 2022 Meta è stato severamente punito dagli investitori con un calo molto più ripido rispetto alle altre grandi società tecnologiche americane ad eccezione di Netflix. Questo calo ha portato la capitalizzazione di mercato a $ 443 miliardi. I trilioni di dollari (trilioni) raggiunti a giugno 2021 sono solo un ricordo per Mark Zuckerberg, almeno per ora.

Tendenza sul meta scambio. Come puoi vedere nel grafico, il titolo ha subito una forte correzione. Nel 2022 il calo è stato superiore al 51%, rispetto al massimo storico, il calo supera il 56%

Leave a Comment