close
close

Mondiale di pallavolo, l’Italia non conta: 3-0 per la Cina, Cuba è agli ottavi

Italia-Cuba agli ottavi di finale di Coppa del Mondo. Dopo il 3-0 (25:14, 25:10, 25:14) contro la Cina, finisce il girone in cui gli Azzurri hanno vinto tre gare su tre con il maggior numero di punti e finiscono in testa alla speciale inventata classifica per il Per creare un tabellone e infine per trovare un avversario forte come i Caraibi, che nel 2010 ha vinto l’ultima delle quattro medaglie mondiali, argento nell’edizione italiana: appuntamento sabato a Lubiana alle 21.15. “Dovremo superare questa partita perché ci saranno momenti difficili contro una squadra come Cuba”, conclude l’allenatore Fefe De Giorgi. “Intanto sono soddisfatto perché abbiamo cercato di migliorare in termini di continuità e qualità in queste tre partite. I ragazzi hanno giocato molto bene, sono un gruppo compatto che vuole sempre provare a dare il massimo. Ci presentiamo con vigore per il secondo round”.

Daniele Lavia e Gianluca Galassi

Daniele Lavia e Gianluca Galassi

Il tabellone degli ottavi di finale

In Polonia (Gliwice)

Domenica 4 settembre, ore 21: Polonia (1) – Tunisia (16)

Domenica 4 settembre, ore 17:30: USA (8) v Turchia (9)

Martedì 6 settembre, ore 17:30: Serbia (4) – Argentina (13)

Martedì 6 settembre, ore 21: Brasile (5) vs Iran (12)

In Slovenia (Lubiana)

Sabato 3 settembre, ore 17:30: Slovenia (2) vs Germania (15)

Lunedì 5 settembre, ore 17:30: Paesi Bassi (7) – Ucraina (10)

Sabato 3 settembre, ore 21:15: Italia (3) – Cuba (14)

Lunedì 5 settembre, ore 21: Francia (6) vs Giappone (11)

La formula ingiusta di un Mondiale d’emergenza

Il match degli ottavi di finale è uno dei frutti avvelenati di un Mondiale nato in condizioni di emergenza e con meno tempo a disposizione in calendario dopo l’allontanamento dell’organizzazione dalla Russia, fatta eccezione per il secondo classificato nazionale a Tokyo 2020 che lascia i gironi che sono ora confusi dal sorteggio di Mosca. Abolizione di una seconda fase a gironi (che si svolgerà invece ai Mondiali femminili) con ottavi di finale in base alla classifica a gironi. Le teste di serie 1 e 2 sono sicuramente a favore di Polonia e Slovenia, le padrone di casa dell’ultimo minuto, con il risultato che l’Italia a punteggio pieno non è su Germania o Tunisia, ma Cuba al terzo posto dietro Brasile e Giappone in una delle comodo colpirà i gruppi al livello più alto.

Cuba (e Francia) o Argentina (e Brasile)

Lentamente il tabellone si stava mettendo a punto e dopo le partite pomeridiane l’Italia si trovava di fronte a due occasioni in caso di vittoria, nessuna delle quali piacevole. La prima, che ha sconfitto la Cina 3-0 e trovato Cuba al secondo turno e probabilmente l’oro della Francia a Tokyo nei quarti di finale, è rimasta a Lubiana. Il secondo vince 3-1 e si trasferisce in Polonia, a Gliwice, per trovare l’Argentina con un possibile quarto di finale contro il Brasile.

Simone Anzani (Ruby / Fipav)

Simone Anzani (Ruby / Fipav)

I pericoli di Lavia e Michieletto

In campo gli Azzurri non hanno avuto dubbi, all’andata, senza precedenti contro la Cina, con voragini subito scavate e conferma di avere un’alternativa di lusso come Simone Anzani inserito invece Roberto Russo e protagonista di un’ottima partita (7 punti di cui 3 a muro). Overflow in determinati momenti Daniele Lavia (13 punti più un asso), con diagonali ripetitive e attacchi da seconda linea ben saldati alle incursioni Alessandro Micheletto (13 punti di cui due assi). Simone Giannelli a safety (17 punti dai suoi ascensori) contro Canada e Turchia, ha trovato punti sul muro Yuri Romano (3 su 10 in totale).

Anzani: “Kuba può fare tanti danni, sarà una partita fisica”

“Abbiamo chiuso il gruppo come meglio potevamo, ma sappiamo che le strade libere a volte creano insidie”, avverte Anzani. “Sarà una sfida molto fisica, sono impressionanti. Cercheremo di non sottovalutarli perché hanno dimostrato con il Brasile che possono fare molti danni con il servizio e l’attacco se giocano lo stesso giorno”.

ITALIA-CINA 3-0 (25:14 25:10 25:15)
ITALIA: Galassi 7, Giannelli 1, Michieletto 12, Anzani 6, Romanò 13, Lavia 14. Balaso (L). Pinali 1, Non immatricolata: Russo, Recine, Sbertoli, Bottolo, Scanferla (L), Mosca. Pastore De Giorgi.
CINA: Zhang JY 7, Li YZ 1, Peng SK 2, Zhang GH 6, Yu YT 7, Yu YC Yang TY (L). Yang YM (L), Zhang ZJ 1, Wang B. 3, Non registrato: Dai QY, Zhang BL, Liu M., Miao RT Tutti. Shengwu.

.

Leave a Comment