close
close

MotoGP 2022. GP di San Marino a Misano. Claudio Domenicali: “Enea Bastianini ha rischiato troppo, non ci piace” – MotoGP

Il boss della Ducati non ha preso bene il tentativo di superare l’ultimo giro di Enea su Pecco. E tuonava ai microfoni di Sky: “Enea ha fatto bene, ma all’ultimo giro avrebbe potuto risparmiare il sostituto”.

4 settembre 2022

MIsano Adriatico – In Ducati non l’hanno presa bene: il rischio assunto Enea Bastianini nell’ultimo turno per Prova a sorpassare Francesco Bagnaia Lui venne crepacuore agli uomini di scatola e ai Dolore addominale di Claudio DomenicaliAmministratore Delegato Ducati.

Infatti, se il direttore generale di Ducati Corse è l’ingegnere Gigi Dall’Igna si era limitato a dire: “Forse questo tentativo è stato meglio di no“, Domenicali è stato abbastanza chiaro nelle sue dichiarazioni ai microfoni di Sky.

Quando due piloti non funzionano bene insieme, sono mezzo felice. Abbiamo parlato con tutti i nostri piloti, lo sanno non devono essere troppo aggressivi tra loro. Enea fece benema nell’ultimo giro il distaccato avrebbe potuto essere salvato: ha rischiato troppo, Non ci piace. So che è nella natura dei piloti, ma dietro ci sono 150 persone, c’è un’azienda, devi provare a lavorare per la squadra, altrimenti verremo criticati per non aver vinto il campionato piloti: meglio, ma senza fare niente di stupido”, tuona Domenicali.

G.giusto sbagliato? Direttamente con Livio Suppo Commentando il GP di San Marino, il team manager Suzuki ha affermato di condividere le parole dell’amministratore delegato della società di Borgo Panigale.

Non l’ho sentito direttamente, ma il “Ha rischiato troppo, non ci piace” sembra davvero pessimo. Solo in diretta su Sky, pochi minuti prima di questa intervista a Domenicali, Mi sono complimentato con la Ducati dal punto di vista sportivo: il tentativo di Bastianini mi è sembrato il certificato che i piloti possono giocare liberamente in pistasenza prima pensare alle conseguenze per le classifiche mondiali.

È chiaro che se Enea abbatté Pecco Sarebbe stato un grosso problema, ma non è successo: c’è sempre una linea sottile, anche tra non cadere e vincere e cadere, come Bagnaia sa benissimo. io personalmente Mi è piaciuto questo tentativoanche perché secondo me Enea non si è reso ridicoloe poi ha dimostrato un ottimo controllo sulla sua Ducati, come non aveva mostrato a Martin durante la sua rischiosa manovra di sorpasso in Austria, finita in un incidente.

Il gioco di squadra è legittimo e assolutamente divisibile, ma tra compagni di squadra. Bastianini potrebbe avere un contratto diretto con la Ducati ed è appena stato promosso nel team ufficiale per la prossima stagione, ma ha ragione – sì quello avuto modo di – tentare. Prima di tutto per te stesso, ma anche per lo sport: Il motociclismo è già in crisi quando impediamo ai piloti di superarsi a vicenda quando mancano sei gare alla fine del campionato, allora è la fine.

.

Leave a Comment