close
close

“Mrs. Kent” è morta: Maria Giuseppa Italia era la fashion lady di Siracusa

Oggi ci lascia Maria Giuseppa Italia, nonna Maria, meglio conosciuta come la signora Kent. Negli anni ’60 le sorelle italiane sapevano guidare le automobili, in contrasto con un mondo fatto di regole sempre limitate a quelle che chiamavano “bionde”.

Nei primi anni di questo decennio, la signora Kent ha investito i pochi soldi guadagnati dal suo talento di sarta per aprire un negozio, la sua casa, che la chiamerà ancora più di qualsiasi altro posto. Quando propone alla padrona di casa di pagarle una percentuale, nessuno aveva sentito parlare di franchising, manifattura italiana, industria dell’abbigliamento.

Ottiene il contratto e alza le serrande dell’ex deposito, incredula e con più paure che certezze, ma… c’è un pacco di Kent in mezzo ai mattoni, Maria si dice: Il nome è tutto! Sì, la prima regola del marketing che nessuno saprà cosa sia per almeno vent’anni. E le sue vetrine si riempiono, comprese le copie realizzate da modelli francesi per questi giovani stilisti e aziende (byblios, genny e poi l’amico Gianni, Prada, Valentino…).

Le sue commesse sono i figli e la cognata Maria, nipoti, che danno tutti una mano. Quando, nel 1980, riesce finalmente ad acquistare l’edificio che sarà per 50 anni il salone di moda siracusano, decide di inaugurarlo in grande stile, ora ha al suo fianco il figlio Pino, complice di tante avventure e scommesse – il sostegno di Nini, del marito, e la vicinanza di Salvo e Gabriella, gli altri loro figli.

L’inaugurazione è ancora raccontata: a loro è chiusa la Via dei Santi Coronati, che si trasforma in una fiera con prodotti tipici siciliani, con il maestro Marciante che ricrea il banchetto del Gattopardo per festeggiare. Ospiti i giovani ambasciatori dell’alta moda italiana per concludere una sfilata con una passerella che riempie tutto il glorioso cinema di Verga. La piccola Maria indossa un abito Versace in rete metallica che solo Iman aveva sfilato in passerella.

Aprendo quella serranda arrugginita, come ogni donna del suo tempo, aveva solo la sua testa dura e un’esperta di sartoria, ma presto sarà la certezza di quello che oggi chiamiamo Made in Italy. Ecco l’eredità che lascia ai suoi sette nipoti e cinque pronipoti.

La famiglia saluta per lei tutti i clienti e clienti: la sua famiglia allargata. I parenti invitano chiunque desideri rendere omaggio alla signora Kent condividendo una foto dei loro look realizzati da Kent.

I funerali si svolgeranno lunedì mattina alle 11:30 presso il Santuario di Nostra Signora delle Lacrime.

Leave a Comment