close
close

Napoli, Navas vuoto. Meret si rimette i guanti

NAPOLI – Sarebbe servito a Intrecciare. Un colpo di scena, per dirla nel linguaggio del petrolio: ieri il Napoli Keylor aspettò Navas fino alle 23, fino all’ultimo momento utile del mercato francese, ma continua l’intesa tra Gato e PSG TFR non è ancora arrivato e oggi è il giorno della lista dei campioni. I ds articolazioni Ha provato anche una formula diversa, ma il giocatore ha preferito il licenziamento: strada chiusa e magari incontro in inverno. Sì, ma adesso? Ridotto: Il club azzurro si concentrerà ricostruzione il rapporto con sempliceMercoledì ai calci di rigore con il Lecce e soprattutto alla conclusione del famigerato prolungamento al 2027: fatto praticamente da mesi ma congelato in mezzo al vortice da Alex Navaskepa e non così ovvio. Per la cronaca, un’operazione in Francia è stata finalmente completata: la vendita di Ounas al Lille. Un altro uomo eccitante che, come Fabian, aveva escluso un prolungamento mentre si avvicinava all’incrocio.

Aspettando invano Navas

E poi niente Navas. Almeno in questa fase: non è da escludere che il Napoli riprova a Gennaio, l’idea resta, ma per ora Keylor resta con il PSG. Agire come vice Donnarumma con uno stipendio di 9 milioni a stagione e con un terzo, Sergio stecca, su 3 milioni all’anno. Un’occasione sprecata da tutti, senza dubbio, ma perseguita con tenacia e pazienza fino alla fine: Giuntoli ha lavorato in silenzio, ci ha creduto, ha chiuso anche con il giocatore e poi si è messo ad aspettare, ma il Paris ha negato l’occasione al portiere. pagamenti richiesti a seguito dell’accordo biennale da 18 milioni e l’accordo è diventato troppo complesso per essere risolto in un giorno.

Napoli, supermercato

Quella mercato ma resta grande: Gli acquisti di Raspadori, Olivera, Ndombelé, Kim, Kvaratskhelia, Simeone, Sirigu e Ostigard consegnano Scettro e Corona al ds Giuntoli. Apprezzato dal Incarico per 23 milioni al PSG di Fabian, giocatore in scadenza a giugno 2023 ed assolutamente determinato a non rinnovare il suo incarico. UN capolavoro. Navas avrebbe perso lo spessore e l’esperienza internazionale, soprattutto con le partenze di Mertens, Insigne, Ospina e Koulibaly spalletti è stata affidata una rosa importante, numerosa, giovane e di talento. Quellaobbiettivo Inizio dell’azienda a tagliare gli stipendi: una quarantina di milioni lordi in meno in bilancio. E infine la cessione di Ounas al Lille: 2,5 milioni più 500mila euro di bonus e il 40 per cento sulla futura rivendita. Ambrosino, 18enne principe dei marcatori della Primavera, è invece ceduto in prestito al Como. InB.

Il rinnovo di Meret

Da oggi, insomma, il Napoli si concentrerà principalmente su quello ricostruzione il rapporto con sempliceProtagonista di un’estate complessa tormentata dalle vicende di Kepa e Navas, e da a ristrutturazione Fino a 2027 Praticamente definito e mai firmato dopo l’ingresso in scena dei due ingombranti colleghi. Dopotutto, Alex chiedeva sempre garanzie tecnicheil che spiega il suo desiderio di continuità e il bisogno di sentire una fiducia che non è mai stata del tutto rubata dall’arrivo di Ospina: Legittimo a 25 anni e dopo diverse stagioni da vice (anzi). Giuntoli e il suo manager Pastorello parleranno molto presto, e tra gli altri Meret, reduce da quattro partite da titolare e da fuori austerità Soccorso a Colombo con il Lecce, è anche uomo di interesse Nazionale: Portabandiera dell’Italia di Mancini e il suo futuro abbraccia tutte le sfumature del blu. Con l’ottica Gennaioil club ha deciso di non portare a termine l’accordo Solbakken in porta inviolata: l’esterno norvegese, che si libererà da Bodø il 31 dicembre, era in mano e aveva anche subito una visita alla spalla sinistra (successivamente operata).


Iscriviti al Corriere dello Sport Fantasy Championship: Mister Calcio CUP

Leave a Comment