close
close

No! Il settore automobilistico in Italia non dà lavoro a “700.000 persone”

Il 1 settembre Giorgia Meloni (min. 12:51) ha criticato il blocco dell’Unione Europea durante un comizio elettorale a Perugia, in Umbria alla vendita di autoveicoli con motore a combustione interna, a favore dei veicoli elettrici dal 2035, e afferma che il settore automobilistico in Italia dà lavoro a “700.000 persone”. Abbiamo controllato cosa dicono i numeri e Meloni esagera.

La versione originale di questo articolo è stata pubblicata il 2 settembre 2022 sul sito web di Pagella Politics. clicca qui per scoprire tutti i fact check, suddivisi per politici e partiti.

Per chi ha fretta:

  • Il 1° settembre la leader della FdI Giorgia Meloni ha dichiarato durante un comizio elettorale che il settore automobilistico in Italia dà lavoro a “700mila persone”.
  • I dati sono disponibili, il numero è esagerato
  • Secondo diverse stime, il numero dei dipendenti automobilistici diretti e indiretti in Italia è di circa 300.000 unità

analisi

Secondo una relazione di Depositi in Contanti e Prestiti (CDP), istituto finanziario controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in Italia nel 2018 – cioè prima della grave crisi che ha colpito il settore automobilistico – erano 302.000 le persone impiegate nella produzione e vendita di automobili, meno della metà di quelle indicate da Meloni. Informazioni più dettagliate sul trattamento dei dati Istat da parte della società di consulenza Seriosi scopre che poco più di 212mila posti di lavoro Durante questo periodo erano attivi nel settore manifatturiero quasi 90mila in quello del commercio. “Il 73% dei lavoratori è impiegato in aziende con più di 250 dipendenti, rispetto a una media manifatturiera del 24%”, spiega il rapporto CDP. “Particolarmente quando si tratta di componenti, le dimensioni contano Media aziendale 58 dipendenti, sei volte superiore alla media delle aziende manifatturiere. Gli addetti del settore sono geograficamente concentrati nel centro nord Italia».

La grandezza appena vista è confermata anche dalle ultime stime dell’Associazione nazionale dell’industria automobilistica (Anfia), una delle più importanti associazioni imprenditoriali. Secondo Anfia, a giugno 2022, la filiera automobilistica in Italia impiegava 268.300 persone, sia direttamente che indirettamente, circa il 7% della forza lavoro manifatturiera totale del paese. Secondo l’elaborazione dei dati Eurostat dell’Association of European Automobile Manufacturers, una delle più importanti a livello continentale, il settore automobilistico italiano ha impiegato direttamente nel 2019 quasi 170.000 dipendenti, il sesto numero più alto tra i paesi dell’UE. In primo luogo era il Germania (916,1 milioni), seguito da Francia (232.600), Polonia (224.500), Repubblica Ceca (181.800) e Romania (179.800).

Conclusioni

Secondo Giorgia Meloni, “abbiamo 700.000 persone che lavorano nel settore automobilistico”. Abbiamo controllato e questo numero è esagerato. Secondo diverse stime, il numero dei dipendenti diretti e indiretti dell’automotive in Italia è di circa 300.000 unità.

Leggi di più su Apri

Leggi anche:

Leave a Comment