close
close

Pecco Bagnaia trionfa a Misano! Quarta vittoria consecutiva e ora è a -30 da Quartararo (5). Bastianini 2°, Vinales 3°

Ci stiamo abituando adesso. Pecco Bagnaia vince il Gran Premio di San Marino sul circuito di Misano e coglie la quarta vittoria consecutiva, la sesta della stagione.

Gara Super #GoFree che parte quinta dopo la penalizzazione delle prove libere, prendendo il comando in pochi giri, respingendo gli attacchi di Vinales e soprattutto Enea Bastianini. I successivi due compagni di squadra hanno combattuto un bel duello negli ultimi giri, con Pecco che resisteva in testa.

Gran Premio di San Marino

MotoGP San Marino 2022: Orari Live TV e Live Streaming

29/08/2022 alle 15:00

È l’uomo del momento: Pecco al momento non ha avversari. Molto forte sul giro secco, molto veloce in gara, ottimo nella gestione delle gomme, bravo nei sorpassi, bravo a guidare una moto che ora non ha rivali. Vince così il torinese che riduce ulteriormente il distacco dal generale su Quartararo, che ora chiude quinto.

Super Bagnaia, ancora una volta grande Bastianini. Come al solito, la bestia rimane cauta nei primi round per poi sferrare l’attacco nel finale, che fallisce completamente. Dal punto di vista Ducati forse meglio così perché se Enea avesse battuto Pecco lo avrebbe privato di 5 punti fondamentali nel Mondiale e già fatto un piccolo risvolto con Pecco e di certo non sarebbe stato un buon inizio sul rapporto tra i due da quando il vicino di casa deve vivere insieme nella stessa scatola.

Chiude il podio il ritrovato Maverick Vinales. Al vertice resta l’Aprilia, non con Aleix sesto, ma con l’altro spagnolo, che poi ha imparato la moto da Noale e ora la sta riportando in vetta.

Accanto alla doppietta italiana in testa, anche Marini è quarto: anche lui ora ha fatto marcia indietro ed è pronto per portare a casa il podio. L’italiano precede Quartararo e Aleix. I due leader del generale non hanno nulla contro le Ducati: il francese accusa ancora una volta la Yamaha, che fatica enormemente con i sorpassi, dei soliti problemi, mentre Aleix paga il dazio di una prima fase della complessa gara. Tuttavia, con questi risultati, El Diablo rimane saldamente in testa con 30 punti su Pecco e 33 punti su Aleix. Fine settimana favorevole per il francese, che allunga così il vantaggio sul secondo posto con una gara in meno.

Tante le cadute, soprattutto nei primi giri che coinvolgono diversi italiani. La prima caduta clamorosa è quella di Miller al primo giro quando era in testa. Scendono anche Morbidelli, Di Giannantonio, Bezzecchi, Pirro, Zarco e Pol, di cui il Dovi approfitta per concludere l’ultima gara della sua carriera al 12° posto. Non ci sono molte parole da dire, solo un enorme grazie ad Andrea per tutte le emozioni che ci ha regalato nella sua carriera.

tabellone segnapunti

classificazione: 1 Bagnaia 2 Bastianini 3 M Viñales 4 Marini 5 Quartararo 6 A Espargaró 7 A Rins 8 BBinder 9 J Martín 10 A Márquez 11 Oliveira 12 Dovizioso 13 R Fernandez 14 Bradl 15 Nakagami

La cronaca in cinque momenti

– Primi giri ricchi di colpi di scena, soprattutto per gli italiani. Miller parte alla grande ma finisce nella sabbia dopo poche curve. Anche Bezzecchi segue lo stesso percorso di Di Giannantonio e Morbidelli. Dietro brutta caduta tra Pirro, Zarco e Pol Espargaro. Quindi davanti Enea Bastianini, poi Bagnaia. Terzo Vinales, poi Marini, Aleix, Quartararo e Martin.

– Bagnaia rompe gli indugi e scavalca Bastianini. Poco dopo, anche Maverick supera la Bestia e sale secondo. Quarto un grande Marini, poi Aleix, Quartararo, Martin e Rins. Con un grande sforzo, El Diablo riesce a superare Aprilia e si lancia alla caccia della top 4.

– Bagnaia resta in testa mentre Vinales viene attaccato. Terzo Bastianini, poi Marini, Quartararo e Aleix. A dieci giri dalla fine Enea ne compie uno lungo, Marini ci prova ma non riesce a superarlo. Il problema è che i due perdono circa mezzo secondo contro Bagnaia e Vinales. Quartararo al quinto ci prova ma non riesce a chiudere il gap. Sesto Aleix più lontano.

– Bastianini con giri veloci torna tra i primi due, attacca e scavalca Vinales per il secondo posto. Dietro Marini e Quartararo, crollano e staccano dai primi.

– La bestia si aggancia a Pecco negli ultimi giri. Vinales, Marini e gli altri sono lontani. Enea ci prova all’ultimo giro ma Pecco reagisce e vince per 34 millesimi. Terzo Vinales, poi Marini, Quartararo e Aleix.

Le statistiche chiave

Quarta vittoria consecutiva per Pecco Bagnaia, il primo Ducatista di successo della storia.

la dichiarazione

Enea Bastianini: “Mi sento bene. Ho cercato di vincere all’ultimo giro ma Pecco è stato incredibile. Abbiamo fatto una grande gara nonostante una partenza difficile. Comunque il grip è migliorato e ho provato a vincerlo. Sono molto contento per la squadra. ” e per gli amici”.

Il momento sociale

Il migliore

Francesco BAGNAIA: Un’altra splendida gara, anche perché Bastianini gli crea tanti problemi. Anche loro due hanno fatto il miglior giro dell’ultimo giro, incredibile. Ma Pecco reagisce, portando a casa una seminale vittoria iridata.

Il peggiore

Jack MILLER: Che opportunità gettata al vento! Nel primo giro atterra clamorosamente a terra da leader. Peccato perché qui la Ducati è stata davvero forte.

MotoGP

Bastianini pilota ufficiale Ducati nel 2023: si trasferirà a Bagnaia

26/08/2022 alle 16:29

MotoGP

Bagnaia vs Quartararo: Sfida per il titolo in due, chi è il favorito?

22/08/2022 alle 09:27

Leave a Comment