close
close

Pinto l’ha già prenotato

ROMA – Una dura sconfitta per Bodø / Glimt, che probabilmente ieri sera ha realizzato il sogno di vincere il terzo campionato consecutivo. Il club norvegese ha infatti perso 4-1 in casa contro la capolista Molde, che ha esteso il proprio vantaggio sul Bodø a dieci punti con nove partite rimaste in campionato. Ola Solbakken era in tribuna a tifare per i compagni, da quando si è ritirato per un infortunio alla spalla il 10 luglio è sempre rimasto vicino alla squadra per sostenere la sua squadra nella speranza di vincere un ultimo campionato in Norvegia. Sarebbe stato il modo migliore per salutarsi e iniziare la nuova avventura in un altro club: la Roma, che lo ha bloccato e presto definirà i dettagli del contratto che lo vedrà dall’attaccante 1 e la squadra norvegese, che ha già fatto la sua la partenza potrebbe impedire nel mercato estivo. Anche grazie all’infortunio alla spalla che lo ha reso indisponibile ormai da due mesi, spingendo la Roma (e inizialmente anche il Napoli) a rimandarlo per poi dargli una data nel 2023. Sarà il primo acquisto della prossima finestra di mercato invernale.

Roma, l'opzione dei free agent: ecco i nomi dei difensori centrali

Guarda la galleria

Roma, l’opzione dei free agent: ecco i nomi dei difensori centrali

Continua

Dopo lo stop di Giuntoli, la Roma ha continuato ad intensificare i contatti con l’ambiente del giocatore, rassicurata anche dalle sue condizioni dopo l’accurata visita medica effettuata lo scorso 19 luglio a Roma presso la clinica di Villa Stuart. Prove strumentali che hanno mostrato una reazione positiva al suo percorso di guarigione dall’intervento chirurgico alla spalla, spingendo Tiago Pinto ad aprire un dialogo per il contratto. L’accordo è ancora in corso, ma le parti si sono già strette la mano fissando una data nelle prossime settimane. Il direttore generale della Roma ha indirettamente confermato il suo arrivo nella conferenza stampa di venerdì scorso, con una risposta saggia che lasciava intravedere il suo interesse a chiudere per il giocatore: “Solbakken è una sorpresa perché pensavo che avesse firmato per una squadra. Dissero che era a Roma e che si era sottoposto a visite mediche. Se non ha ancora firmato, proviamo…». Con il Napoli ormai fuori dai piedi, il portoghese ha il giocatore in mano.

Scambio con Shomurodov

L’obiettivo di gennaio, tuttavia, è cercare di garantire un’uscita per compensare l’arrivo di Solbakken e cercare di abbassare ulteriormente lo stipendio cap, come già accaduto nell’ultima sessione di mercato. Pinto proverà ancora a cedere Shomurodov, terzo centravanti dietro Abraham e Belotti, che viene pagato oltre un milione e mezzo netto a stagione. Con la sua partenza, la Roma riuscirebbe in un cambio di attaccante funzionante ed economico. Solbakken ora è concentrato sul recupero dall’infortunio alla spalla: lavorerà per essere pronto per la finale di stagione in Norvegia tra Liga ed Europa League. Tra quattro giorni festeggerà il suo ventiquattresimo compleanno, e chissà se arriverà un saluto da Trigoria.

Tiago Pinto: "Zaniolo vendita?  Mai chiudere"

Guarda il video

Tiago Pinto: “Zaniolo vendita? Mai chiudere”

Iscriviti al Corriere dello Sport Fantasy Championship: Mister Calcio CUP

Leave a Comment