close
close

Qualifiche MotoGP Misano Q2

Un velocissimo Jack Miller firma la pole sul circuito Marco Simoncelli di Misano, secondo Francesco Bagnaia, che partirà quinto per la penalità nelle FP1, poi Bastianini. Prima fila tutta Ducati, appena ottavo Quartararo

dal corrispondente Lorenzo Baroni

@
loba_baronilorenzo

-Misano Adriatico (Rimini)

Tempo incerto Nuvole, umidità e qualche goccia di pioggia si aggiungono all’eccitazione e all’incertezza a poche ore dalle qualifiche MotoGP di Misano Adriatico, ma un Jack Miller molto veloce, duro e coerente, dopo aver fatto sue le FP3, sta conquistando anche la pole e mostra la sua tempo di grande forma e concentrazione e la sua grande passione per le qualifiche. Alle sue spalle Francesco Bagnaia per i baffi (15 cenetesimi!) dimostra ancora una volta che puoi contare su di lui quando devi stringere i denti ed essere veloce, anche se è penalizzato di tre posizioni e quindi al secondo posto è quinto della Linea. Al terzo posto troviamo Bastianini (che però partirà secondo) con Quartararo, che partirà solo ottavo con un “muro” Ducati davanti a sé che potrebbe aiutare Bagnaia a recuperare punti se riuscirà a salire su questa Posizioni da affermare una prospettiva mondiale.

Scintille a Misano

La Q2 inizia a far scorrere il suo cronometro, con i piloti che optano per le gomme da pioggia su pista bagnata. L’idea è di aspettare che la pista sia un po’ asciutta e poi usare le slick dopo il primo cambio, anche se alcuni come Bastianini rischiano le slick fin dal primo stint. A sette minuti dalla fine tutti i piloti hanno iniziato a usare gomme slick con le Ducati che hanno subito fatto segnare i migliori tempi e mostrando a tutti che si può andare sotto il muro dell’1:34, cosa che il magico trio di Bastianini, Miller e Bezzecchi, riesce subito. La pista si sta asciugando e i tempi scendono ancora rapidamente, con i piloti che si danno da fare per superare l’ostacolo, guidando molto duramente su pista bagnata con gomme slick, tutti si prendono qualche rischio, non sapendo dove sono le bici e le gomme e senza capire se la pista si sta asciugando o meno. Per loro parla il cronometro, sorridente a pochi minuti dalla fine di Zarco, che con la sua guida fluida e veloce a 1’31″201 segna il primo tempo provvisorio davanti a un fantastico Maverik Vinales, che si ritrova velocemente su pista bagnata con la sua Aprilia Gli ultimi due minuti sono una roulette russa di giri veloci di fila e miglioramento continuo da parte di tutti i piloti in pista.

Mueller il più veloce

Gli ultimi momenti delle qualifiche sorridono ancora alle Ducati, che sulla pista di casa non hanno deluso i tifosi ei tanti italiani accorsi in pista. Giro più veloce per Miller che mette a segno un fantastico 1’31” 899 seguito dai baffi del compagno di squadra Francesco Bagnaia 1’31” 914, gli unici due piloti ad andare sotto il muro dei 32 pollici. Terzo un ottimo e consistente Enea Bastianini, seguito da Bezzecchi che apre la seconda fila con la quarta Ducati nelle prime quattro. Quinto Maverik Vinales, che spezza il lungo treno della Ducati con l’Aprilia, perché dietro di lui troviamo le due rosse di Zarco e Marini, quindi troviamo sei Ducati nei primi sette posti Fabio Quartararo era solo ottavo, seppur a soli 347 centimetri dalla Prima in trasferta, dietro Quartararo ma più distante in termini di tempi, troviamo l’Aprilia di Espargaro nona, Olivera decima, seguita da Morbidelli e Rins.

Qualificazione Motogp

Lo stand delle qualifiche MotoGP a Misano:

  1. Jack Miller (Ducati) a 1’31″899
  2. Francesco Bagnaia (Ducati) in 1’31″914
  3. Enea Bastianini (Ducati) in 1’32″014
  4. Marco Bezzecchi (Ducati) in 1’32”048
  5. Maverick Vinales (Aprilia) in 1’32”118
  6. Johann Zarco (Ducati) in 1’32”169
  7. Luca Marini (Ducati) in 1’32”226
  8. Fabio Quartararo (Yamaha) in 1’32″246
  9. Aleix Espargaro (Aprilia) in 1’32”577
  10. Miguel Oliveira (Ktm) in 1’32”775
  11. Franco Morbidelli (Yamaha) in 1’33”351
  12. Alex Rins (Suzuki) in 1’33”438
  13. Jorge Martin (Ducati) in 1’32″015 (il primo di quelli eliminati dalla Q2)
  14. Fabio Di Giannantonio (Ducati) in 1’32”276
  15. Brad Binder (Ktm) in 1’32”600
  16. Alex Marquez (Honda) in 1’32”631
  17. Michele Pirro (Ducati) in 1’32”658
  18. Andrea Dovizioso (Yamaha) in 1’32”663
  19. Pol Espargaro (Honda) in 1’32”826
  20. Stefan Bradl (Honda) in 1’32″838
  21. Darryn Binder (Yamaha) in 1’33”331
  22. Takaaki Nakagami (Honda) in 1’33”484
  23. Kazuki Watanabe (Suzuki) in 1’36″289
  24. Remy Gardner (Ktm) in 1’44”690
  25. Raul Fernandez (Ktm) in 1’46”732

Stand del Campionato MotoGP

La classifica del Campionato del Mondo con sette gare al termine:

QUARTARARO F.FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 200

2 ESPARGARO A. ESP Aprilia Racing Aprilia 168

3 BAGNAIA F.ITA Ducati Lenovo Team Ducati 156

4 ZARCO J.FRA Pramac Racing Ducati 125

5 MILLER J. AUS Ducati Lenovo Team Ducati 123

6 BASTIANINI E.ITA Gresini Racing MotoGP Ducati 118

7 BINDER B.ZAF Red Bull KTM Factory Racing KTM 107

8 RINS A. ESP Team Suzuki Ecstar Suzuki 92

9 MARTIN J. ESP Pramac Racing Ducati 87

10 OLIVEIRA M.PRT Red Bull KTM Factory Racing KTM 85



Leave a Comment