close
close

Recensione scheda tecnica Kia Sportage Opinioni e dimensioni 1.6 CRDi MHEV GT-line DCT

Comodo e sicuro

Questo Kia Sportage Si distingue per la sua linea grintosa e originale. E una volta a bordo è davvero comodo. La generosa quantità di spazio è accompagnata da numerosi comfort: dal “climatizzatore” a tre zone, alle poltrone elettriche e ai sedili riscaldati (divano compreso). Da verificare, invece, le piccole tasche nelle portiere e la praticità di alcuni comandi, come il freno di stazionamento elettronico, che evita in sicurezza i passeggeri in caso di emergenza. Molto apprezzate anche le dotazioni di sicurezza e le Adas: di serie la guida semi-autonoma di livello 2. La versione diesel ibrida leggera del nostro test consuma poco (17,8 km/l misurati); Con 136 CV, la vivacità è buona, la tenuta in curva è sicura e il comfort delle sospensioni è elevato, sebbene la versione di prova non abbia ammortizzatori a controllo elettronico (di serie sulla più costosa GT-line plus).

Oltre alla guida vivace, l'”amico del comfort” è anche il cambio a doppia frizione comandato da robot della Kia Sportage 1.6 CRDi. Il sistema ibrido leggero (disponibile anche per la Sportage 1.6 benzina da 150 CV in alternativa alle versioni full hybrid e plug-in) abbina il motore a combustione a un piccolo motore elettrico da 16,5 CV, azionato da una cinghia collegata al primo. Non solo avvia il quattro cilindri in modo rapido e con meno vibrazioni rispetto a un motorino di avviamento convenzionale, ma lo supporta anche in fase di accelerazione, riducendo così il consumo di carburante. È un’unità AC alimentata da un convertitore di batteria ai polimeri di litio da 48 volt. Durante la decelerazione, la batteria da 48 Volt viene caricata sfruttando l’energia cinetica trasferita dalle ruote all’albero motore 1.6 (e quindi al motogeneratore). Un secondo convertitore preleva l’energia da quest’ultimo per caricare la classica batteria da 12 Volt per i servizi di bordo.

Kia Sportage La garanzia è di sette anni interi (contro i due previsti per legge) o 150.000 km. Solo le batterie, compreso il Mild Hybrid da 48 Volt, sono coperte per 24 mesi. C’è una buona gamma di sistemi di sicurezza che hanno contribuito al raggiungimento delle cinque stelle nei test Euro NCAP effettuati nel 2022. Segnaliamo, ad esempio, che la frenata di emergenza agli incroci, non ancora diffusa, riduce il rischio di incidenti quando si svolta in un incrocio.

Leave a Comment