close
close

Roma, i tempi di recupero di Kumbulla ed El Shaarawy. E ora c’è la divisione di Kluivert

ROMA – Per Mourinho l’inizio di stagione è stato sfortunato: dopo la prima giornata ha perso Wijnaldum, dopo la seconda Zaniolo e ieri Kumbulla ed El Shaarawy. Entrambi i giocatori, espulsi durante la gara contro il Monza, hanno riportato lesioni muscolari. Sul tendine del ginocchio della coscia sinistra del difensore, sul muscolo psoas della coscia sinistra dell’attaccante. Questo il risultato delle prove strumentali a cui sono stati sottoposti ieri a Trigoria. Entrambi mancheranno per un mese. Il ritorno è previsto per il 2 ottobre per la partita contro l’Inter.

Roma, c'è Camara: primo allenamento per il centrocampista

Guarda la galleria

Roma, c’è Camara: primo allenamento per il centrocampista

Problemi per Mourinho

Il primo posto in classifica dopo sette anni è costoso. Per i tre difensori centrali l’allenatore non ha cambi di ruolo e senza El Shaarawy una soluzione offensiva in meno visto il costante utilizzo del faraone durante le prime partite di campionato. Ma almeno le condizioni di Zaniolo stanno migliorando. Sempre con la spalla appoggiata, l’attaccante è rimasto in tribuna martedì all’Olimpico e continua ad allenarsi. Il suo ritorno è previsto tra un paio di settimane per il match contro l’Atalanta in programma il 18 settembre. Con Kumbulla assente, Smalling, Mancini e Ibañez dovranno fare gli straordinari questo mese. Ieri l’albanese ha espresso la sua delusione sui social: “Ero molto emozionato per il mio primo inizio di stagione e volevo rispondere all’affetto dell’Olimpico. Purtroppo la fortuna non è stata amica e non potrò aiutare la squadra per un po’. Ma tornerò presto e darò tutto me stesso. Vieni Roma”.

Testimonial Roma-Monza: Matic efficace, Ibanez sicuro

Guarda la galleria

Testimonial Roma-Monza: Matic efficace, Ibanez sicuro

Ultime offerte di mercato

Martedì sera Mourinho ha ammesso di aver bisogno di un altro quartier generale nelle ultime ore di mercato, ma per la Roma è difficile fare un’altra operazione di trasloco e il tecnico ne è ben consapevole. Tanto più che il trasferimento di Kluivert al Fulham è stato annullato per problemi burocratici, che avrebbero scaricato nelle casse giallorosse una decina di milioni. L’ostacolo riguarda l’ottenimento di un permesso di lavoro in Inghilterra. Quasi tutto era pronto martedì. Il Club inglese ha chiesto un commento alla Fa e nel pomeriggio ha contattato Trigoria per dire che non c’era speranza di risolvere la questione.
Percependo la vittima, la Roma crede che il Fulham abbia la responsabilità di dirigere l’operazione. Tiago Pinto ha dovuto considerare questa trattativa solo perché il giocatore voleva andare a Londra, nonostante le richieste di Sampdoria, Sassuolo, Galatasaray e Sporting Lisbona. I tempi sono molto stretti a questo punto e bisogna guardare se Kluivert accetterà un altro gol invece di rimanere fermo per un anno. In queste ore si completeranno i trasferimenti da Riccardi a Latina (deve rinunciare a qualcosa e si trasferirà subito) e da Bouah alla Reggina. Salvo sorprese, Coric e Bianda restano fuori dai convocati (e dal libro paga della Roma).

Roma, Kluivert alle prese con un ritorno clamoroso

Guarda il video

Roma, Kluivert alle prese con un ritorno clamoroso

Iscriviti al Corriere dello Sport Fantasy Championship: Mister Calcio CUP

Leave a Comment