close
close

Serie A, Salernitana-Empoli 2-2: Lammers gela la Campania

Toscani conduce con Satriano ma recupera e viene superato dalla Salernitana. L’ex Atalanta sigla la finale per 2-2

Un piccolo passo avanti per tutti Salernitana ed Empoli Nel turno del lunedì si conclude la quinta giornata di Serie A. All’Arechi 2-2 dopo tanti gol e uno spettacolo. ospiti avanti con Satriano ma subito Mazzocchi. Nella ripresa la squadra da Nicola completa la rimonta con la rete diamma dieci minuti prima della fine Agnelli pagare di nuovo il conto. Sei punti dalla Campania, quattro da Toscani.

LA PARTITA
Un punto a testa per Salernitana ed Empoli quando Arechi lunedì viene posticipato: finisce 2-2. Dopo cinque giornate i Campaners hanno sei punti, mentre la squadra di Zanetti con quattro è ancora in attesa della prima vittoria in campionato. La partita parte a ritmi altissimi: Sepe presta attenzione al tiro di Lammers, poi Candreva prova a tirare dall’alto, ma spara in alto. La partita si sblocca poco dopo mezz’ora con il vantaggio ospite di Satriano, che di testa di testa su cross di Henderson in rete dopo una buona azione corale dei toscani. Ma non c’è nemmeno il tempo per festeggiare, e dopo sette minuti i padroni di casa trovano il pari grazie a Mazzocchi. Bravo il centrocampista campano a liberarsi di tre avversari prima di impostare Vicario. La ripresa parte con calma, poi al 61′ basta un lampo di Dia per cambiare il risultato: l’attaccante devia subito un cross di Vilhena con la coscia. La Salernitana, che sembra controllare il gioco, sfiora il terzetto al 79′ Piatek (entrato in ripresa), ma Vicario salva il tiro destinato all’angolo. Tuttavia, proprio nel momento di massima fiducia della squadra di Nicola arriva l’inaspettato pareggio dell’Empoli: è Lammers, il migliore della sua squadra, a sconfiggere Sepe con un bel tiro da fuori area, deviato anche da Fazio. La Salernitana sorprende, il tempo per organizzare una reazione è breve e la partita si trascina senza emozioni fino al triplo fischio che va con la soddisfazione di entrambe le squadre.

TESTIMONIANZE
Faccia 6 –
Comandante della difesa con fisico e personalità, dal canto suo sempre difficile da sorpassare, sfortuna che devia il tiro sul 2:2
Bonazzoli 5 – Si sacrifica e prova a dare una gomitata, ma in attacco sembra troppo solo, lottando per palloni giocabili e restando tagliato fuori dal gioco
Pjaca 5,5 – Il nuovo acquisto dei toscani ci prova con qualità senza molto successo, viene battuto ancora condizionalmente ad inizio secondo tempo
Agnelli 7,5 – Il più attivo di lui dietro la porta, sempre in movimento e spesso pericoloso, riesce a tenere con il fiato sospeso la difesa avversaria

LA TAVOLA

SALERNITANA EMPOLI 2-2

Salernita (3-5-2): 6 settembre, Bronn 6, Gyomber 5 (11. Daniliuc 5.5), Fazio 6, Candreva 6, Coulibaly 6.5, Maggiore 5.5 (27. Kastanos sv), Vilhena 6.5, Mazzocchi 6.5 (38. Bradaric sv), Dia 7 (38. Botheim SV), Bonazzoli 5 (11. Piatek 6,5). A disposizione: De Matteis, Fiorillo, Capezzi, Iervolino, Motoc, Pirola, Zambia, Valencia. Allegato Nicola 6
EMPOLI (4-3-1-2): Vicario 6, Stojanovic 6.5, Ismajli 5.5, Luperto 5.5, Parisi 6.5, Haas 5.5 (12′ st Bandinelli 6), Grassi 6 (32′ st Marin sv), Henderson 6 (21′ st Bajrami 6), Pjaca 5.5 (12′ st Akpa Akpro 5.5), Satriano 6.5 (32′ st Ekong sv), Lammers 7.5. Disponibili: Perisan, Ujkani, Cacace, Degli Innocenti, De Winter, Fazzini, Walukiewicz. Mandria Zanetti 6
arbitro: Abisso
segni: 31′ Satriano (E), 39′ Mazzocchi (S), st 16′ Dia (S), 36′ Lammers (E)
ammoniti: Mazzocchi, Coulibaly, Satriano, Akpa Akpro, Kastanos

LE STATISTICHE
L’Empoli ha pareggiato quattro gare consecutive di Serie A per la prima volta da gennaio 2015 (cinque in questo caso).
L’Empoli è stata la prima squadra a pareggiare quattro delle prime cinque partite di un campionato di Serie A della Samp nel 2008/09.
La Salernitana ha segnato sei punti in cinque partite di questa Serie A, ne servivano 10 per raggiungere questo livello nell’ultimo campionato.
L’Empoli è la prima squadra a incontrare tre calciatori nati dopo il 2000: Tommaso Baldanzi, Fabiano Parisi e Martín Satriano.
Tra i quattro giocatori coinvolti in almeno cinque gol in questo campionato (Leão, Kvaratskhelia e Arnautovic gli altri), Boulaye Dia è quello con il minor numero di presenze (quattro).
Boulaye Dia è diventato il primo giocatore nella storia della Salernitana a segnare tre gol nelle prime cinque partite del club in una stagione di Serie A.
Martín Satriano ha segnato il suo primo gol in Serie A e ha fatto la sua nona presenza assoluta nella competizione.
Martín Satriano è diventato il terzo giocatore uruguaiano a segnare in Serie A con la maglia dell’Empoli, dopo Marcelo Zalayeta e Matías Vecino.
Per la seconda volta in Serie A, Sam Lammers è stato coinvolto in un gol in due presenze consecutive: la prima con l’Atalanta nell’ottobre 2020.
Primo gol in Serie A per Pasquale Mazzocchi alla sua 38esima partita nella competizione.

Leave a Comment