close
close

solo se hai figli a carico, un dono sociale

Ora è previsto un bonus di 400 euro per le famiglie con figli, cumulabile con l’assegno base per i single.

Questo nuovo bonus di 400€ per le famiglie con figli a carico è un’opzione molto utile per le famiglie ma è anche molto particolare perché fornito dall’ASL.

MANEGGIARE

Vediamo come funziona questo welfare. Il tema degli assegni familiari sta diventando sempre più attuale perché le famiglie con figli a carico stanno lottando per far fronte all’aumento delle bollette.

Un prezioso bonus dalla Asl

Con la fortissima inflazione non solo le bollette stanno diventando più costose, ma anche la spesa al supermercato sta diventando sempre più costosa.

Pixabay

Gli analisti affermano che le famiglie con figli a carico potrebbero avere davvero difficoltà ad andare avanti questo autunno Quindi, logicamente, i premi sociali sono davvero cruciali per le famiglie. Le famiglie con figli a carico da quest’anno usufruiscono dell’assegno generale per genitore single, che paga una quota mensile. Questo bonus ASL di 400€ è comunque cumulabile con l’assegno unico e quindi non vi sono conflitti tra i due aiuti pubblici. I premi per le famiglie con figli a carico lo sono davvero pochi dall’arrivo dell’assegno unico ma in generale lo stato italiano è sempre stato molto avaro quando si tratta di aiutare le famiglie.

Aiuto per famiglie con bambini

Quindi 400€ di bonus se hai figli È sicuramente un’opportunità da cogliere. Questo bonus di 400€ è sicuramente uno dei bonus speciali per i figli a carico. Prima di tutto, questo non è un bonus locale ma da un bonus che tutte le ASL d’Italia può consegnare. In secondo luogo, questo bonus viene corrisposto al momento della nascita del bambino. Non si tratta di un vero e proprio bonus bebè, ma viene comunque concesso dall’ASL al momento del parto. Quando nasce un bambino, l’allattamento al seno è molto importante. In effetti, l’allattamento al seno è sicuramente l’opzione più consigliata dai pediatri.

Puoi anche averlo mensilmente

Inoltre, anche i pediatri consigliano di insistere su questo, poiché molto spesso le madri che non possono allattare Se persistono abbastanza a lungo, riescono comunque a produrre il latte necessario. Tuttavia, se l’allattamento al seno non è possibile, l’ASL paga 400 euro per l’acquisto di pappe. Questo bonus di 400€ viene quindi corrisposto dall’ASL per questa tipologia di acquisto. Ci sono anche casi in cui la madre riceve abbastanza latte alcuni mesi e non altri. In questi casi, l’ASL rivaluta la madre mese per mese e fornisce questo aiuto solo nei mesi in cui il latte è assente o insufficiente.

articolo precedenteSuper bonus, fai attenzione alle foto
prossimo articoloAffitto, arriva il bonus straordinario di 2500 euro

Leave a Comment