close
close

Uefa, pubblicate le sanzioni per la FFP. Rigore economico per il Milan

Uefa, pubblicate le sanzioni per la FFP.  Rigore economico per il Milan

MilanoNews.it

© Foto di Daniele Buffa / Immagine Sport

La UEFA ha pubblicato le sanzioni relative al fair play finanziario per il periodo 2018-2022. Queste le sanzioni per il Milan: Multa di 2 milioni di euro più 13 milioni di sospensione, relativo all’ultimo monitoraggio. È iniziato un nuovo monitor. Di seguito il comunicato stampa della UEFA:

“La Club Financial Control Authority (CFCB) First Chamber, presieduta da Sunil Gulati, ha annunciato oggi una serie di decisioni riguardanti i club che hanno preso parte alle competizioni UEFA per club 2021/22.

La Prima Sezione del CFCB ha dichiarato che AC Milan (ITA), AS Monaco (FRA), AS Roma (ITA), Beşiktaş JK (TUR), FC Internazionale Milano (ITA), Juventus (ITA), Olympique de Marseille (FRA ) e Paris Saint-Germain (FRA) non ha soddisfatto il requisito del pareggio.

L’analisi ha riguardato gli esercizi 2018, 2019, 2020, 2021 e 2022. Gli esercizi 2020 e 2021 sono stati oggetto delle misure di emergenza Covid per neutralizzare l’impatto negativo della pandemia. Nell’ambito di queste misure, gli esercizi finanziari 2020 e 2021 sono stati valutati come un unico periodo e ai club è stato consentito di apportare modifiche specifiche al Covid-19 e di calcolare la media dei disavanzi combinati del 2020 e del 2021.

Questi otto club hanno deciso di versare un contributo finanziario di 172 milioni di euro. Questi importi vengono detratti dalle entrate che i club guadagnano dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club o pagati direttamente. Di questo importo, 26 milioni di euro (15%) saranno interamente corrisposti, mentre i restanti 146 milioni di euro (85%) saranno subordinati al raggiungimento da parte di questi club degli obiettivi fissati nei rispettivi accordi transattivi.

Il quadro di fatturazione è lo stesso per tutti i club. Gli accordi transattivi hanno una durata di 3 o 4 anni. Il suo scopo è guidare i club attraverso il periodo di transizione tra il “vecchio” Regolamento sulle licenze per club e il fair play finanziario – Edizione 2018 e il nuovo Regolamento sulle licenze per club e sulla sostenibilità finanziaria – Edizione 2022 (CL&FS), che sarà gradualmente introdotto dall’entrata in vigore. dall’esercizio finanziario 2023. L’obiettivo dei club è quindi quello di essere pienamente conformi ai requisiti di stabilità (vale a dire la regola delle entrate calcistiche) come definiti nella UEFA Club Licensing and Financial Sustainability – Edizione 2022 entro la fine dell’accordo transattivo.

Nell’ambito dell’accordo transattivo triennale, i club si impegnano a rispettare la regola delle entrate calcistiche per tutta la stagione 2025/26. Si impegnano a raggiungere obiettivi intermedi annuali e ad applicare misure finanziarie e sportive condizionate se questi obiettivi non vengono raggiunti”.

Leave a Comment