close
close

Us Open: Matteo Berrettini non arriva al terzo turno senza difficoltà. Ora la sfida contro Andy Murray (video)

Matteo Berrettini ITA, 12.04.1996 - Foto Getty Images

Matteo Berrettini ITA, 12.04.1996 – Foto Getty Images

Matteo Berretti non è senza sforzo che arriva al terzo round US Open.
Il tennista romano ha sconfitto stasera il fortunato perdente francese Hugo Grenier Classe 1996 e n. 119 ATP con il punteggio di 26 61 76 (4) 76 (7) dopo 3 ore e 25 minuti di gioco.
Al terzo turno Matteo sfiderà Berrettini Andy Murrayex numero 1 del mondo.

Primo set: Berrettini perde il servizio al terzo game e subisce il break a 15′ con i Blues che sbagliano il break da destra.
Sul 2-4 Matteo rilancia il servizio (a vantaggio del 40-0), con un pessimo lancio corto subito dopo il servizio finito in rete, regalando un’altra pausa alla Transalpina, prendendone una nella partita successiva dolorosa svolta e dopo aver raccolto due break point al secondo set point, ha portato a casa il break portandosi sul 6-2, con Matteo che ha commesso un altro errore gratuito da destra sul set point.

Seconda frase: Musica completamente diversa in questa fazione con il romano, che nel secondo game (vincendo direttamente su breakball) e nel quarto game (Matteo ha tagliato il breakball per avanzare verso la rete, ha sfondato in un attimo il Transalpin e agganciato un pallonetto con uno Smash perfetto) e in questo modo porta il doppio break per poi continuare a giocare fino al 5:0.
Sul 5-1, i Blues hanno tenuto la racchetta sullo 0 e hanno vinto il parziale di 6-1 sul primo set valido.

Terza frase: Berrettini a 1 Equal sbaglia il break point con una battaglia a rete tra i due, il francese lo vince, annunciando il break point e poi tenendo il servizio.
Siamo entrati nel tiebreak con i due tennisti che hanno mantenuto il turno libero. Nel tie-break Matteo è andato 3-0 con un doppio mini-break, poi 5-2, e poi 6-3.
Dopo che Grenier ha sbagliato il primo set ball con servizio disponibile, Grenier è sfuggito per un pelo al passaggio di rovescio al secondo tentativo con un servizio e un dritto in vantaggio e Matteo ha preso un vantaggio di 7 a 4 nella partita.

Quarta frase: Matteo ha sbagliato tre break point nelle gare sesta e otto, e poi è stato lui a dover rinunciare a due pericolosi break point sugli stessi 5.
La prima è stata interrotta da Matteo con una fettuccia feroce sul dritto, che voleva essere un’accelerazione, una palla che cadeva ed era inespugnabile per Grenier, poi sono arrivate le scuse del romano e il francese ha sorriso.
Il secondo break point è stato annullato con un servizio vincente ed è andato al tiebreak.
Matteo sul 5 a 6 e il servizio a disposizione annulla perfettamente un set ball con una bella prima di servizio e vince dritto sul 6 tutto.
I Blues, dopo aver mancato il match point al secondo tentativo, impostano il mini-break decisivo (che era anche match point) e chiudono con un bel passaggio vincente dalla destra (il secondo consecutivo dopo aver conquistato il mini-break con un altro passare da destra). il gioco da 9 punti a 7.

Tribuna – orari di apertura: 17:00
2° Inc. H Grenier NEL MEZZO contro M. Berrettini ESSO

colpiscici

H Grenier

6

1

6

6

M. Berrettini [13]

2

6

7

7

Vincitore: M. Berrettini

H. Grenier – M. Berrettini
7 assi 17
7 DOPPIO GUASTO 3
85/142 (60%) PRIMI SERVIZI % IN 56/117 (48%)
68/85 (80%) % VINCITA AL 1° SERVIZIO 49/56 (88%)
25/57 (44%) % VINCITA AL 2° SERVIZIO 41/61 (67%)
24/39 (62%) PUNTI NETTI VINTI 34/47 (72%)
2/4 (50%) PUNTI DI ROTTURA GUADAGNATI 2/8 (25%)
27/117 (23%) PUNTI RICEVUTI VINTI 49/142 (35%)
30 VINCITORE 75
24 DIFETTI NON FORZATI 47
120 VINCI PUNTI TOTALI 139
13505,1 piedi DISTANZA COPERTA 12494,5 piedi
52,1 FT DISTANZA DISTANZA / PT. 48,2 piedi

.

Leave a Comment